Ecco il ‘tax free shopping’  

Scritto da il 22 maggio 2018

Ecco il 'tax free shopping'

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 23/05/2018 17:05

Tre mesi al ‘tax free shopping’. Dal 1° settembre, scatta l’obbligo della fattura elettronica per gli acquisti sopra i 155 euro effettuati da chi non sia residente nell’Unione europea. In sostanza, i beni per uso personale dei cittadini extra Ue in Italia possono essere acquistati senza pagamento dell’Iva.

Con la determinazione n. 54088/RU (LEGGI) siglata dall’Agenzia delle Dogane – di concerto con l’Agenzia delle Entrate – sono state quindi definite le regole operative in vista dell’entrata in vigore del nuovo obbligo. Inoltre, con la nota n. 54505/RU (LEGGI) le Dogane hanno adottato anche le istruzioni operative per l’utilizzo del software Otello 2.0.

COS’E’ – La disciplina Iva prevede che “le cessioni a soggetti domiciliati o residenti fuori dell’Unione europea di beni per un importo complessivo (Iva inclusa) superiore a 155 euro destinati all’uso personale o familiare, da trasportare nei bagagli personali fuori del territorio doganale Ue, possono essere effettuate senza pagamento dell’imposta (articolo 38-quater, Dpr 633/1972)” si legge su ‘Fisco Oggi’, rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate.

E-FATTURA – Il decreto-legge 193/2016 ha poi introdotto l’obbligo di emettere le fatture per il ‘tax free shopping’ in modalità elettronica (articolo 4-bis). Obbligo che, come stabilito dalla legge di bilancio 2018, “decorre dal 1° settembre 2018”.

IL SOFTWARE – Inoltre, “a seguito dell’introduzione dell’obbligo della fatturazione elettronica, l’Agenzia delle dogane ha realizzato la versione aggiornata del software attraverso cui gestire il flusso dei dati (Otello 2.0)”. Programma che garantisce “l’interoperabilità con il sistema di trasmissione dei dati delle fatture e le condizioni per la piena operatività su tutto il territorio nazionale”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background