Fornero in tv, insulti sul web  

Scritto da il 22 maggio 2018

Fornero in tv, insulti sul web

(Twitter /DiMartedì)

Pubblicato il: 23/05/2018 15:02

“Sciagura”, “maledetta”, “ancora la fanno parlare”. Tutti contro Elsa Fornero. Ospite ieri sera a DiMartedì, l’ex ministro del Lavoro per il governo Monti finisce nel mirino dei social. Su Twitter, a pioggia, commenti al vetriolo e insulti veri e propri. I toni sono altissimi, all’ex ministro si contesta ogni parola, accusandola di “ingerenza inutile” quando l’argomento si sposta sul nascente governo Salvini-Di Maio, puntandole il dito contro sul tema delle pensioni.

Una sollevazione pressoché unanime, con annesse proteste rivolte alla trasmissione, ‘rea’ di averla invitata per presentare l’ultimo libro in uscita, ‘Chi ha paura delle riforme’. Spettatori e commentatori, carichi di rabbia, apostrofano l’ex ministra nei modi più variegati e pesanti: “rancorosa”, “antipatica”, una “porta sfiga”, ma anche “senza vergogna” e “vigliacca” per alcuni che – sostengono – “a causa della legge che porta il suo nome” hanno visto “soffrire tante persone, nonni, zii, genitori, figli..tutti”.

Nessuno sconto all’ex ministro, nemmeno quando il discorso si sposta sul governo tecnico, come fu quello Monti: Fornero – “ministra ‘tecnica’ del governo ‘tecnico’ presieduto dal ‘tecnico’ Mario Monti” – parla di ministri e presidente del Consiglio necessariamente “politici” e nei commenti critici si scomoda addirittura De Andrè: “La gente – scrivono citando ‘Bocca di rosa’ – dà buoni consigli quando non può più dare il cattivo esempio”.

Scherzano sul fatto che ami “gli italiani come i leoni amano gli gnu”. Per moltissimi “dovrebbe avere solo la dignità di tacere”. E ancora: “In questo Paese più la combini grossa e più ti ospitano in televisione”, lamentano in tanti.

Pochi, pochissimi quelli che prendono le difese dell’ex ministro, ma per loro Fornero è stata allora “solo un capro espiatorio” dell’allora governo tecnico, e oggi è invece “lo sfogatoio di quanti non hanno capito e continuano a non voler capire la necessità di una, seppur dolorosa, riforma della pensione”. “Magari mi sbaglio”, si giustificano, “ma l’unica chance per la mia generazione (che ha provato tutte le forme di precariato + partita IVA) per avere una pensione superiore a quella sociale è proprio la legge Fornero”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background