L’ex stratega di Trump: “Savona ha idee chiare”  

Scritto da il 25 maggio 2018

L'ex stratega di Trump: Savona ha idee chiare

(ufficio stampa ‘Sky TG24’)

Pubblicato il: 26/05/2018 19:58

Luigi Di Maio e Matteo Salvini devono insistere sul professore Savona, sarà una persona molto dura, un grande negoziatore, con idee molto chiare che potrà far sentire la sua voce nell’Ue”. E’ questo il consiglio che Stephen Bannon, arrivato in Italia per celebrare quella che definisce una vittoria senza precedenti in Europa “dei partiti anti-sistema”.

“L’intero mondo guarda all’Italia”, aggiunge il guru della destra americana che è stato fondamentale per la vittoria di Trump, ma poi la scorsa estate ha lasciato la Casa Bianca.

L’INTERVISTA – “Penso che quello che ha detto Salvini effettivamente sia giusto, quando c’è la possibilità di prendersi il meglio, bisogna prendersi il meglio: in questo caso Savona per lui è il meglio” ha detto ancora l’ex consigliere di Trump a ‘L’intervista’ di Maria Latella su ‘SkyTG24’, rispondendo alla domanda se il professor Savona possa essere un ministro dell’Economia giusto per il nuovo governo e se altri Paesi hanno posto veti su di lui.

Bannon – che durante l’intervista ha ribadito di non arrivare a Roma come consulente politico ma come “osservatore” e ha evitato di rispondere alla domanda sugli incontri che potrà avere – sottolinea poi che “Savona è un grande conoscitore del sistema monetario, lui ha le idee molto chiare sull’Europa, sull’Unione europea, sul ruolo della Germania nell’Unione europea e sull’euro”.

I MERCATI – Per il leader del movimento populista e nazionalista Usa è chiaro che “i centri monetari, i mercati dei capitali hanno fatto capire che non accetterebbero una figura come quella di Savona; e probabilmente non lo accetterebbero perché rappresenta qualcosa di diverso rispetto a quello che c’è stato fino ad adesso”.

“Penso che quello che la Lega e il M5S devono fare è andare avanti per la loro strada. E’ stata una cosa veramente eccezionale quello che sono riusciti a fare: hanno mostrato una grande determinazione e questa determinazione l’hanno portata, appunto, a creare un governo” ha aggiunto, facendo un paragone con la vittoria di Trump. “Credo che sicuramente con loro l’economia può diventare più forte, quindi io raccomanderei quello che all’epoca avevo raccomandato anche al presidente Trump, quando gli dicevano ‘non far questo non far quest’altro…’: io direi a Salvini e ai 5 Stelle: ‘andate avanti’”.

BRUXELLES – Andare avanti anche se il “potere dei mercati e di Bruxelles” cercheranno di “fermarvi, perché voi siete dei movimenti sovranisti, dei movimenti populisti, dei partiti anti-establishment ma avete vinto una elezione”. Insomma, “credo che loro si devono fidare del loro giudizio e se hanno ritenuto Savona la persona giusta – ribadisce – devono continuare per la loro strada”.

NYT E GLI ALTRI – Bannon liquida poi il New York Times e le altre grandi testate internazionali che in questi giorni stanno pubblicando articoli di critica alla formazione del governo Lega-M5S come “il megafono della propaganda contro i partiti anti-sistema”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background