L’allarme di Padoan  

Scritto da il 26 maggio 2018

L'allarme di Padoan

(Fotogramma)

Pubblicato il: 27/05/2018 16:02

“Il termine speculazione è sempre ambiguo, ma mi sembra che negli ultimi giorni stia maturando un sentimento per cui c’è un combinato disposto tra un programma di governo insostenibile e il fatto che non viene esclusa l’ipotesi del piano ‘B’, la peggiore scorciatoia che si possa immaginare. Se questo avviene, i primi a perdere saranno i risparmiatori italiani“. E’ quanto ha detto Pier Carlo Padoan a ‘In mezz’ora’, parlando delle reazioni dei mercati finanziari all’incertezza sulla nascita del governo.

“Non userei il termine sicuramente, ma i mercati si stano riposizionando sull’Italia, c’è stato anche un caso specifico, quello di Moody’s”, ha detto il ministro dell’Economia uscente che ha anche sottolineato: “Io sono un inguaribile ottimista, i fondamentali economici dell’Italia sono ancora solidi e possono prevalere, possono salvare il Paese. Ma non si può perdere il controllo della situazione, dire che le decisioni prese saranno smantellate. Significherebbe perdere una enorme quantità di lavoro”.

Padoan ha anche spiegato che “il piano B è ‘se non ce la facciamo a restare in Europa usciamone’. Il solo fatto che venga considerato come una ipotesi è estremamente grave perché se i mercati decidono che l’Italia non ce la fa si comportano come se il piano B fosse attuato, al di là dei dettagli”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background