Militari e prof, oggi pagano gli arretrati  

Scritto da il 27 maggio 2018

Militari e prof, oggi pagano gli arretrati

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/05/2018 07:06

Finalmente, dopo settimane di attesa, oggi i dipendenti pubblici appartenenti ai comparti Istruzione e Ricerca e Difesa e Sicurezza riceveranno l’accredito dell’assegno con gli arretrati degli incrementi di stipendio, previsti dal rinnovo del contratto del pubblico impiego. La conferma è stata data da NoiPA che ha annunciato il pagamento per oggi. A tal proposito il portale che si occupa della gestione degli stipendi dei dipendenti pubblici ha ricordato che l’effettiva disponibilità delle somme sui conti correnti potrà avvenire nell’arco dell’intera giornata odierna in relazione alle diverse modalità operative degli istituti bancari. Quindi a essere interessati da questa emissione straordinaria di NoiPa sono le forze armate, di polizia e i vigili del fuoco, ma anche gli impiegati nella scuola pubblica, quali insegnanti e ATA. Ma ci saranno incrementi stipendiali anche per i ricercatori e i professori universitari.

Con l’emissione di oggi saranno pagati gli incrementi di stipendio riconosciuti dal rinnovo del contratto per le 12 mensilità del 2016 e del 2017. Allo stesso tempo nell’assegno, che sarà accreditato oggi, figurano le prime mensilità del 2018, ovvero quelle di gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio. In totale per le forze armate e di polizia è previsto un assegno che va dai 400 ai 550 euro. Anche per gli insegnanti e gli ATA, compresi i precari, l’assegno con gli arretrati avrà un importo variabile da 400 a 600 euro.

Ricordiamo, invece, che i successivi incrementi stipendiali saranno corrisposti normalmente a partire dalla busta paga di giugno 2018, quando lo stipendio sarà calcolato secondo i nuovi parametri, fissati dal rinnovo del contratto.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background