Donazione samaritana di rene a Milano, è la prima del 2018  

Scritto da il 28 maggio 2018

Donazione samaritana di rene a Milano, è la prima del 2018

Mariano Ferraresso (primo da destra) riceve il rene da donazione samaritana dalla polizia stradale al Policlinico di Milano (foto Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Milano)

Pubblicato il: 29/05/2018 14:35

Una Lamborghini della polizia stradale ha parcheggiato oggi alle 13.22 al Policlinico di Milano con a bordo un ‘passeggero’ speciale: un rene frutto di una donazione samaritana, la sesta in Italia dal 2015, la prima del 2018. Un organo salvavita che un anonimo ha deciso di farsi espiantare per regalarlo a un malato in attesa di trapianto. Protagonista dell’intervento, a quanto apprende l’AdnKronos Salute, è un uomo di circa 50 anni affetto da insufficienza renale cronica. Il rene avrebbe voluto donarglielo la moglie, risultata però incompatibile. Il gesto generoso di uno sconosciuto ha permesso quindi di sbloccare la situazione, restituendo serenità alla coppia di origine siciliana, assistita da tempo presso l’Irccs di via Sforza.

L’organo è stato preso in consegna da Mariano Ferraresso, direttore dell’Unità operativa Trapianti di rene, che subito dopo ha eseguito il trapianto con la sua équipe. “Il trapianto da donatore vivente, di cui la donazione samaritana è un caso particolare – spiega lo specialista – rappresenta oggi una valida possibilità terapeutica all’insufficienza renale cronica. Diversi studi scientifici hanno dimostrato una migliore sopravvivenza del rene trapiantato da donatore vivente rispetto a quello proveniente da donatore cadavere. Un ulteriore vantaggio è quello di offrire la possibilità di ridurre o addirittura evitare la dialisi, che influenza in maniera negativa sia la sopravvivenza dei pazienti sia la durata dei reni trapiantati”.

Purtroppo, nonostante siano numerosi i centri autorizzati a questo intervento, “in Italia il trapianto da donatore vivente rappresenta oggi meno del 10% dei trapianti eseguiti ogni anno“, osserva Ferraresso, precisando tuttavia che “recentemente qualcosa si sta muovendo grazie all’impegno del Centro nazionale trapianti, del Nord Italia Transplant Program e della Regione Lombardia, che hanno messo la donazione da vivente tra le loro priorità”.

La prima donazione di rene samaritana in Italia è avvenuta 3 anni fa, nell’aprile 2015. Ne sono seguite un’altra nel luglio 2016 e 3 nel 2017. Quella di oggi è la prima donazione di questo tipo del 2018, sottolineano dal Policlinico meneghino coinvolto nella metà dei 6 casi registrati finora nel nostro Paese.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background