Alitalia, decreto alla Camera 

Scritto da il 29 maggio 2018

Alitalia, decreto alla Camera

Pubblicato il: 30/05/2018 13:52

Via libera del Senato al decreto legge Alitalia, con 264 voti favorevoli, 14 astenuti e nessun voto contrario. Il provvedimento passa alla Camera per la seconda lettura.

L’Assemblea ha approvato con modifiche il dl che assicura il completamento della procedura di cessione dei complessi aziendali facenti capo ad Alitalia.

GLI ARTICOLI – Composto di due articoli, il decreto fa slittare al 31 ottobre 2018 il termine per l’espletamento della procedura di cessione e proroga fino al 15 dicembre 2018 la durata del finanziamento, pari a complessivi 900 milioni di euro, sopprimendo la disposizione che ne prevedeva la restituzione entro il termine dell’esercizio.

Il relatore Mario Turco (M5S), intervenendo in aula, ha ricordato che l’indagine conoscitiva svolta in commissione Speciale ha evidenziato ”le criticità delle precedenti gestioni e i limiti delle attuali offerte”. Il conto economico dell’amministrazione straordinaria si chiude con una perdita di 160 milioni e il saldo di cassa ”è insufficiente a garantire il rimborso del prestito e degli interessi; il tempo per scongiurare il fallimento è stretto”.

LE MODIFICHE – Con le modifiche approvate i commissari di Alitalia dovranno trasmettere alle Camere una relazione concernente la situazione economica e finanziaria, con dati riferiti a contratti di fornitura, andamento dei crediti commerciali, consistenza della forza lavoro, raggiungimento degli obiettivi previsti nel programma di cessione.

Sono stati approvati inoltre gli ordini del giorno della Commissione che riguardano il rilancio della politica industriale nel trasporto aereo; la continuità operativa di Alitalia nel lungo periodo; la costruzione di una partnership internazionale adeguata; la definizione di un quadro normativo puntuale sul comitato di sorveglianza, i criteri di nomina e remunerazione del commissario, la procedura pubblica per le consulenze; il riacquisto dei diritti di approdo e decollo relativi all’aeroporto di Londra, la ridefinizione del piano nazionale degli aeroporti. Tutti i gruppi, tranne Fdi che si è astenuta, hanno votato l’ok al provvedimento.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background