Gelataio multato dichiara ‘la guerra della panna’  

Scritto da il 30 maggio 2018

Gelataio multato dichiara 'la guerra della panna'

Foto gelateria Ciacci

Pubblicato il: 31/05/2018 16:18

Da domani “panna gratis per tutti senza scontrino“. Il gelataio Cristian Ciacci annuncia all’AdnKronos la sua piccola protesta per il verbale da 516 euro, comminato dalla Guardia di Finanza alla sua attività di corso Belgio a Torino. “Ho emesso lo scontrino per le due coppette da 2 euro e su una delle due gli ho messo un po’ di panna in regalo – spiega -, quindi, ho incassato 4 euro ed emesso il relativo scontrino senza aggiungere i 50 centesimi dell’omaggio come avrei dovuto”. Fuori il cliente è stato fermato dalle Fiamme Gialle. “Mi hanno contestato ‘giustamente’ che nello scontrino da 4 euro doveva essere segnato anche l’omaggio da 50 centesimi della panna offerta come dice la legge – fa notare Ciacci -. Hanno ragione ma è una legge assurda e sproporzionata. Mi hanno fatto un verbale da 516 euro per 50 centesimi”.

Il verbale della Guardia di Finanza e lo scontrino

Diversa è la ricostruzione di quanto accaduto da parte della Guardia di Finanza. Abbiamo “effettuato un controllo nei confronti di due clienti all’esterno della gelateria Ciacci di corso Belgio a Torino per verificare la regolare emissione dello scontrino fiscale. Gli stessi, “confermando di aver consumato due gelati all’interno dell’esercizio per una spesa complessiva pari a 4,50 euro, non sono stati in grado di esibire il relativo scontrino fiscale“. Il proprietario, sottolineano le fiamme gialle, “nel tentativo di giustificarsi rispetto alla mancata emissione, ha esibito uno scontrino di 4 euro, ricollegandolo alla vendita ai due clienti“, ma che, aggiungono “risultava essere stato emesso in orario successivo al controllo da parte dei militari nell’esercizio commerciale“. Ma l’esercente non ci sta e mostra le carte. “Non accetto la ricostruzione della Finanza secondo cui non avrei emesso lo scontrino, perché semplicemente non è così. Vi invito a guardare gli orari dello scontrino e quello del verbale“. “Anche il mio cliente sarebbe pronto a testimoniare” denuncia Ciacci, annunciando la sua personalissima ‘guerra della panna’.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background