Le 5 parole chiave per diventare Csr manager  

Scritto da il 30 maggio 2018

Le 5 parole chiave per diventare Csr manager

(Fotolia)

Pubblicato il: 31/05/2018 09:27

La sostenibilità crea occupazione: in Italia, sono quasi 3 milioni le persone che lavorano nella green economy, pari al 13,1% dell’occupazione complessiva (Fondazione Symbola – Unioncamere, GreenItaly 2017). E la responsabilità sociale di impresa (la cosiddetta Csr, Corporate Social Responsibility) offre realmente opportunità professionali per i giovani. Ma come si diventa “manager della sostenibilità”? In particolare, sviluppando 5 capacità specifiche: ascolto, dedizione, dialettica, disponibilità, engagement. Quelle, insomma, che non possono mancare nel curriculum dell’aspirante professionista green.

Ad individuare le 5 caratteristiche del perfetto Csr Manager è il network CSRnatives, la rete di oltre 200 giovani laureandi e neolaureati provenienti da tutta Italia appassionati di sostenibilità, che oggi all’Università degli Studi di Milano organizza “What a job! La sostenibilità è un lavoro”, giornata interamente dedicata a chi studia per diventare un manager della responsabilità sociale d’impresa.

Ma vediamo nello specifico le 5 capacità che il futuro manager della Corporate Social Responsibility deve sviluppare, secondo l’analisi condotta dai CSRnatives.

Ascolto: indispensabile per raccogliere le informazioni dai responsabili dei vari settori aziendali e sintetizzarle in modo efficace nel Bilancio sociale dell’impresa. Ma anche per dare voce alle istanze delle diverse categorie di stakeholder nel piano di sviluppo strategico dell’azienda.

Dedizione: fondamentale perché porta il Csr manager a rimboccarsi le maniche, a dotarsi degli strumenti giusti e non arrendersi finché raggiunge il risultato desiderato. Dialettica: convincere e coinvolgere i propri interlocutori con capacità di dialogo e di confronto è necessario per trasformare le idee in progetti concreti.

Disponibilità: ovvero empatia verso l’interlocutore, una caratteristica imprescindibile per chi, come il Csr manager, deve interagire con soggetti diversi, i tanti stakeholder dell’organizzazione. Engagement: il Csr manager deve essere capace di coinvolgere sia il pubblico interno sia quello esterno all’impresa; l’engagement si traduce in impegno, affidabilità, fiducia, stimola l’innovazione, dà origine a conoscenze comuni, crea nuove opportunità.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background