Grillo suona la campanella  

Scritto da il 2 giugno 2018

Grillo suona la campanella

Beppe Grillo (Afp)

Pubblicato il: 03/06/2018 08:35

Beppe Grillo suona la campanella dal palco della manifestazione M5S del 2 giugno. “Questo suono determina la divisione di un mondo che se ne sta andando – annuncia – da un mondo nuovo che sta arrivando. Il mondo che se ne sta andando – continua – agonizza. E’ l’istinto di conservazione. Noi – sottolinea – abbiamo cominciato a guardare con gli occhi dei nostri figli. Il mondo sta cambiando”.

Ripercorrendo il percorso compiuto dal Movimento 5 Stelle, il cofondatore ricorda: “Ho usato il grido quando il mondo nostro sussurrava, perché mi sembrava liberatorio”.

Grillo poi, parlando del nuovo governo, scherza: “Io non so se farò ancora satira. Chi devo prendere per il c…, i miei? Probabilmente sì, non devono essere immuni”. “La comicità – sottolinea poi – è umanità, chi non ride mai è destinato a perdere sempre”.

“Sta cambiando tutto e noi – afferma – parliamo di niente. Se siamo populisti o non populisti. Se siamo contro l’euro o no. Tutti hanno un piano B, i tedeschi per primi, perché con un tweet si possono cambiare le sorti del mondo”.

Grillo chiude poi con una battuta: “Vi do questa notizia, io mi candiderò per diventare il prossimo presidente della Repubblica per togliermi la soddisfazione di vedermi Di Maio che mi dice ‘facciamo un programma’, dargli due schiaffi e mandarlo via”. “Guardate il mondo con altri occhi. Questo nuovo mondo – assicura – è arrivato, ci siamo già dentro”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background