Rimborsopoli in Piemonte, nel mirino spese per oltre 3mln  

Scritto da il 7 giugno 2018

Rimborsopoli in Piemonte, nel mirino spese per oltre 3mln

(Fotogramma)

Pubblicato il: 08/06/2018 13:36

Sono cinquanta i consiglieri regionali di maggioranza e opposizione che sedevano tra i banchi del Consiglio regionale del Piemonte tra il gennaio 2008 e la primavera del 2010 ai quali sono in corso di notifica inviti a comparire nell’ambito del nuovo filone d’inchiesta della procura torinese sui rimborsi dei gruppi regionali.

Tra questi non figura la presidente Mercedes Bresso né vi sarebbero esponenti dell’allora giunta regionale. L’ammontare complessivo della cifra finita sotto la lente dei magistrati si aggira intorno ai 3 milioni e 300 mila euro e tra gli importi contestati vi sarebbero somme di varia entità, in alcuni casi anche comprese tra i 100mila e i 300mila euro.

Per il reato di peculato, ipotizzato dagli investigatori, la prescrizione è di 10 anni ma gli inviti a comparire, notificati oggi dalla procura di Torino attraverso la Guardia di Finanza, ne hanno interrotto il corso. Gli interrogatori dovrebbero cominciare la prossima settimana. Ai 50 destinatari dei provvedimenti viene contestato di aver percepito rimborsi per spese non attinenti alla loro attività istituzionale.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background