Spread su, allarme banche: “Tassa sull’Italia”  

Scritto da il 7 giugno 2018

Spread su, allarme banche: Tassa sull'Italia

(Fotogramma)

Pubblicato il: 08/06/2018 12:50

Lo spread che cresce “è preoccupante per la Repubblica, che viaggiava in una direzione di maggiore benessere per tutti, soprattutto per chi ha più bisogno. Lo spread è una tassa che la Repubblica paga sui mercati internazionali. Più cresce, più impoverisce l’Italia”. Lo dice Antonio Patuelli, presidente dell’Abi, dal palco del XXIV Congresso nazionale di Acri in corso a Parma.

Inoltre, aggiunge Patuelli, “più lo spread cresce, più complica la vita alle banche, perché c’è un peso nel patrimonio e di conseguenza negli indicatori patrimoniali. Nel 2011 abbiamo avuto oltre 500 punti base di spread, ma gli indicatori patrimoniali erano molto inferiori e le soglie minime da allora si sono fortemente innalzate”, precisa il presidente dell’Associazione bancaria italiana.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background