Siae, tempo di elezioni  

Scritto da il 11 giugno 2018

Siae, tempo di elezioni

(Fotogramma)

Pubblicato il: 12/06/2018 12:53

In collaborazione con Mondomusicablog

Si avvicina una data molto importante per gli associati Siae, che saranno chiamati ad esprimere la propria preferenza circa i nuovi organi sociali, che dovranno essere rinnovati. La giornata elettorale si terrà presso il Roma Convention Center la Nuvola a Roma, in una sola convocazione alle 11. Saranno solo due i fronti elettorali a giocarsi l’intera posta in palio: si tratta di Siae NEXT, supportata dall’ultima amministrazione e legata a Sugarmusic SpA, e di La Siae che vorrei, sostenuta da Cafè Concerto Italia SRL. L’amministrazione uscente, facente capo a Sugar, e il management dell’azienda hanno portato una ventata di innovazione nell’ultimo triennio: da politiche specifiche per supportare i giovani autori fino all’organizzazione di eventi e iniziative come Siae Solidale, senza dimenticare la svolta storica con l’iscrizione gratuita per autori ed editori under 31 e per quelle startup editoriali che operano nel settore da meno di un biennio. Una serie di iniziative accompagnate dalla digital transformation, che rispettano le linee guida previste dall’Agenda Digitale, numerosi investimenti per promuovere eventi culturali, ma anche Sillumina, ovvero la distribuzione di un decimo dei compensi della copia privata in una serie di attività dirette alla diffusione di cultura e creatività.

Siae sta operando da diversi anni nell’ambito del rinnovamento tecnologico e il recente progetto “Programmi puliti” ha certamente dato uno scossone positivo per rendere più rapido l’intero processo. Il merito deve essere riconosciuto anche a Siae NEXT, che ha dato un impulso decisivo dal punto di vista burocratico. Stop all’utilizzo dei sistemi cartacei, con un netto snellimento dei vari iter, rendendo più semplici varie attività di controllo. Dal momento dell’avvio del servizio digitale si è registrato un boom di inserimento degli eventi, con un calo notevole di rischi ed inefficienze, senza contare come lo stesso tool sia in grado di garantire un’equa ripartizione delle somme che spettano agli autori.

L’acceso confronto elettorale ha avuto un polo principale di discussione, ovvero la gestione finanziaria. A scatenare il dibattito sono state le informazioni pubblicate dalla lista La Siae che vorrei sul proprio portale web, che Siae NEXT ha smentito

Tra le tematiche finanziarie più discusse troviamo gli investimenti legati all’innovazione tecnologica e alla riorganizzazione aziendale: le due liste parlano di cifre notevolmente diverse, così come i risultati ottenuti nell’ultimo triennio. Siae NEXT – report alla mano – difende la gestione dei costi e del fondo immobiliare, sottolineando la bontà del Fondo Pentagramma (Autorità di vigilanza CSSF in Lussemburgo e FCA in Inghilterra; auditor: Pricewaterhouse; Credit Suisse è la management company; Valeur Capital l’investment manager; Dla Piper lo studio legale) e del fondo Norma, mettendo altresì in evidenza i buoni risultati, a dispetto delle accuse, raccolti anche dal Fondo di solidarietà. In particolar modo, Siae ha abilmente sfruttato Pentagramma per poter valorizzare la propria liquidità utile a fare nuovi investimenti in servizi a favore degli associati. I risultati positivi sono stati frutto di scelte a basso rischio con una strategia legata principalmente al mercato obbligazionario e un’agilità sopra alla media nel saper entrare e uscire dagli investimenti

Dopo le discussioni, adesso è arrivato il tempo di votare: chi prenderà in mano la nuova gestione, però, dovrà per forza di cose affrontare sfide importanti e complicate, non solo dal punto di vista finanziario e burocratico, ma anche in tema di supporto e incentivi per i giovani autori.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background