Spaccio droga via WhatsApp, 6 arresti  

Scritto da il 12 giugno 2018

Spaccio droga via WhatsApp, 6 arresti

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 13/06/2018 15:36

Usavano WhatsApp per le ‘offerte promozionali’ di droga ai loro clienti i componenti della banda che spacciava hashish e cocaina nell’area abbandonata del parco di San Salvi, a Firenze, sgominata oggi dalla polizia. Sei gli arrestati, di età compresa tra i 22 e i 31 anni, di nazionalità tunisina e marocchina. Altri tre sono ricercati.

Almeno un centinaio i clienti, tra i quali professionisti, operai, ma anche studenti minorenni e una mamma che andava a comprare le dosi di stupefacente, portando con sé il figlioletto nel passeggino, che i pusher avevano ereditato da un altro gruppo di spacciatori nordafricani che agivano nella stessa zona e che erano finiti in manette in un’analoga operazione di polizia nel 2016.

Le indagini, condotte dagli investigatori del commissariato di polizia di San Giovanni, sono durate quasi due anni. Nel corso di questo periodo i pusher, che spacciavano sia di giorno che di notte e anche nei pressi di alcune scuole superiori, sono stati ripresi con delle videocamere dagli agenti, nascosti in alcuni edifici della zona.

Nel corso dei controlli nel parco, effettuati anche con l’aiuto dei cani antidroga, la polizia ha sequestrato numerose dosi, alcune delle quali piazzate in una casetta per gli uccelli. Da quanto emerso nel corso delle indagini, gli spacciatori effettuavano anche consegne a domicilio in varie parti della città.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background