Braccio di ferro per le commissioni 

Scritto da il 17 giugno 2018

Braccio di ferro per le commissioni

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 18/06/2018 07:45

Si apre la settimana che dovrebbe essere risolutiva sul versante delle commissione parlamentari. Si partirà delle commissioni permanenti per poi arrivare a quelle speciali e di garanzia: e sulla guida di queste ultime è in corso un braccio di ferro da giorni. Il Pd vorrebbe la presidenza del Copasir da affidare a Lorenzo Guerini. Ma la maggioranza preferirebbe darla a Fdi. Un nodo che, a quanto si apprende, non si è sciolto. “Ancora ad oggi non abbiamo novità” dice un big dem. Né sarebbero confermate le indiscrezioni su un intervento risolutivo dei presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Elisabetta Casellati, per sbloccare la situazione. I presidenti comunque verranno nuovamente contattati nelle prossime ore dai dem come prosegue l’interlocuzione con le altre forze dell’opposizione.

Per martedì è previsto un nuovo incontro (ce n’era stato uno già la scorsa settimana) tra i vertici del gruppo Pd e quelli Forza Italia. “Stiamo anche organizzando una riunione con tutte le forze di opposizione” si fa sapere dal Nazareno. Intanto i parlamentari stanno scegliendo le commissioni in cui andare. Per quanto riguarda i big del Pd, il boom è in commissione Esteri. L’hanno scelta i due ex presidenti del Consiglio, Matteo Renzi e Paolo Gentiloni, e 4 ex ministri dem. Alla Camera è folto il gruppo degli ex ministri e tranne Pier Carlo Padoan – che andrà alla Bilancio – tutti gli altri verranno assegnati a commissioni non inerenti con le tematiche trattate in questi anni da membri di governo. A quanto viene riferito, agli Esteri a Montecitorio, oltre Gentiloni, ci saranno anche l’ex titolare dei Beni Culturali Dario Franceschini e il predecessore di Matteo Salvini al Viminale, Marco Minniti. Il capogruppo ed ex delle Infrastrutture, Graziano Delrio, sarà alle Politiche Ue mentre l’ex Guardasigilli Andrea Orlando ‘tornerà’ all’Ambiente di cui è stato ministro con Enrico Letta.

L’ex sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, andrà alla commissione Bilancio insieme all’ex ministro della Pa, Marianna Madia. Luca Lotti ha scelto invece la commissione Difesa, a cui andrà anche Ettore Rosato. Il ‘padre’ del Rosatellum lascia quindi la commissione Affari Costituzionali di cui andranno a far parte invece il presidente Pd, Matteo Orfini, e l’ex ministro delle Politiche agricole e attuale reggente dem, Maurizio Martina. In attesa di sapere se andrà o meno a presiedere il Copasir, Lorenzo Guerini intanto verrà assegnato alla commissione Esteri.

Per quanto riguarda il Senato, oltre all’ex premier Renzi in commissione Esteri ci sarà anche l’ex titolare della Difesa, Roberta Pinotti. L’ex ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli andrà invece alle politiche Ue, mentre, dal dicastero del Lavoro, Teresa Bellanova andrà alla commissione Industria. Tommaso Nannicini, ex consigliere economico di palazzo Chigi e responsabile del programma, dovrebbe andare in commissione Lavoro.

Il capogruppo a palazzo Madama, Andrea Marcucci, sarà in commissione Affari costituzionali mentre il portavoce dem, Matteo Richetti, sarebbe in bilancio tra la commissione Lavoro e la Giustizia. Infine il tesoriere Pd, Francesco Bonifazi, sarà in commissione Finanze.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background