Unesco: Wwf, barriera corallina Belize fuori da lista siti a rischio  

Scritto da il 26 giugno 2018

Salva la barriera corallina del Belize

(Foto Wwf)

Pubblicato il: 27/06/2018 17:34

La barriera corallina del Belize, uno degli ecosistemi più ricchi di biodiversità al mondo, è stata rimossa dalla lista Unesco del Patrimonio mondiale in pericolo. La decisione è stata presa nel corso del meeting del Comitato del Patrimonio Mondiale in Bahrain. Ne dà notizia il Wwf in una nota in cui ricorda che il sito Unesco della barriera corallina del Belize per quasi un decennio ha fatto parte della lista dei siti considerati ‘In pericolo’ a causa della minaccia di danni irreversibili provocati dall’edilizia costiera e dall’esplorazione petrolifera, nonché dall’assenza di un solido quadro normativo che ne tutelasse il valore.

“Il Wwf accoglie con favore la rimozione della barriera corallina del Belize dall’elenco Unesco del Patrimonio mondiale in pericolo. In un momento in cui vediamo numerose minacce ai siti del Patrimonio Mondiale, il governo del Belize ha intrapreso azioni concrete per proteggere uno dei luoghi più speciali del mondo”, ha dichiarato il direttore generale del Wwf Internazionale Marco Lambertini.

“Da quando la barriera corallina è stata minacciata dai test sismici per il petrolio, appena diciotto mesi fa, abbiamo assistito ad un’inversione di rotta incredibile. I cittadini del Belize si sono mobilitati per proteggere la loro barriera corallina, con centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo che si sono unite alla campagna per salvare un nostro patrimonio comune. Il Belize, collaborando insieme ai cittadini e alla organizzazioni non governative, ha dimostrato che è possibile invertire la perdita della natura e creare un futuro sostenibile”, ha aggiunto.

Costituendo la parte principale del Mesoamerican Reef, il secondo più grande sistema di barriera corallina del mondo, la barriera corallina del Belize è stata riconosciuta come sito del Patrimonio Mondiale nel 1996. Sede di centinaia di specie, è anche un’importante risorsa economica per il Belize con circa 190.000 persone che traggono sostentamento dai redditi generati dal turismo e dalla pesca.

Secondo Fanny Douvere, coordinatrice del programma marino presso il Centro del patrimonio mondiale dell’Unesco, “la rimozione del Belize World Heritage Site dalla lista dei siti in pericolo rappresenta il riconoscimento al Belize per aver messo in atto le misure di protezione necessarie a salvaguardare la barriera corallina. Lavorando insieme alle organizzazioni internazionali e alla società civile il governo è stato in grado di identificare e intraprendere le azioni necessarie per proteggere questo incredibile patrimonio di natura dalle minacce più urgenti: il modello collaborativo creato in Belize è un esempio che altri potranno seguire”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background