Germania sotto choc  

Scritto da il 27 giugno 2018

Germania sotto choc

(Afp)

Pubblicato il: 28/06/2018 11:27

Risveglio amaro per la Germania dopo la clamorosa sconfitta per 2-0 contro la Corea del Sud, costata la qualificazione agli ottavi di finale ai Mondiali di Russia. I campioni del mondo uscenti ieri sera sono volati da Kazan a Mosca e oggi rientreranno a Berlino. E mentre i tifosi sono ancora sotto choc, i quotidiani tedeschi raccontano senza sconti la debacle mondiale. “Senza parole” scrive ‘Bild’ riprendendo il titolo usato 4 anni fa quando la Mannschaft guidata da Loew travolse 7-1 il Brasile prima di vincere la finalissima con l’Argentina laureandosi campione del mondo. Eloquente la foto a tutta pagina di ‘Kicker’ che mostra una coppa del mondo adagiata al suolo con la didascalia “La storica eliminazione”. Da parte sua ‘Die Welt’ rilancia “E’ finita. Fuori senza applausi“. Caustico il Suddeutsche Zeitung: “Campioni del mondo nel ridicolo”.

Dopo il disastro di ieri sul banco degli imputati c’è il ct Joachim Loew il cui contratto scadrà nel 2022. “Dimissioni? E’ troppo presto per rispondere a questa domanda. Dobbiamo prenderci un po’ di tempo per valutare a freddo la situazione. Il dispiacere è profondo dentro di me, non avrei mai immaginato che avremmo perso con la Corea”. Attendista anche il presidente della Federcalcio tedesca, Reinhard Grindel che ha commentato: “Ci dovranno dare delle spiegazioni e dopo tireremo le somme”.

L’ex capitano dei tedeschi, campione del mondo a Italia ’90, Lothar Matthaus, commenta: “Adesso riesco a capire un po’ di più cosa devono aver provato i tifosi dell’Inghilterra tante volte. Non abbiamo messo in campo la squadra giusta né lo spirito giusto. E’ mancata la passione e la presenza di un leader“. Sono mancati “giocatori tosti” come l’attaccante del Bayern Monaco Sandro Wagner o il ritmo sulla fascia di Leroy Sane del Manchester City lasciati a casa da Loew, spiega l’ex giocatore dell’Inter. Secondo Matthaus la squadra ha seguito il trend in calando dei club di Bundesliga nelle coppe europee.

“Non avrei mai immaginato un fallimento colossale come questo”, sottolinea l’allenatore tedesco ed ex centrocampista, Felix Magath. Meno drastico nel suo giudizio l’ex difensore tedesco Guido Buchwald. “Il ct ha fatto un ottimo lavoro in questi 12 anni. Dopo il rammarico per quanto accaduto dobbiamo analizzare a bocce ferme la situazione e continuare con Loew in panchina”, spiega l’ex campione del mondo al magazine ‘Kicker’. Anche per Buchwald il tecnico ha commesso un errore a “lasciare a casa Sane, senza portare un attaccante di peso come Petersen o Wagner”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background