A Milano si viaggia contactless: il biglietto della metro si paga con lo smartphone  

Scritto da il 28 giugno 2018

A Milano si viaggia contactless: il biglietto della metro si paga con lo smartphone

(Foto Fotogramma)

Pubblicato il: 29/06/2018 13:49

Addio file davanti alle macchinette, con l’incubo degli spiccioli. Addio anche, con gran vantaggio dell’ambiente, a quel pezzetto di carta, scontrino o biglietto, che prima doveva essere stampato in milioni di copie. Nel metrò milanese ora si viaggia leggeri, grazie alla rivoluzione digitale avviata, per prima in Italia, da Atm, l’Azienda Trasporti Milanesi di proprietà del Comune di Milano: il biglietto infatti si acquista contactless con carta dei circuiti Visa o Mastercard o anche via smartphone o smartwatch. Basta avvicinare la carta o il device, senza bisogno di registrarsi prima, e l’importo della tariffa sarà addebitata sull’estratto conto senza alcuna commissione.

Ma non si tratta solo di un pagamento veloce. Il sistema avviato a Milano è un vero sistema intelligente: usando sia all’inizio che alla fine del viaggio lo stesso dispositivo, verrà infatti automaticamente calcolata ( e applicata) la migliore tariffa per l’utente. Così ad esempio dopo tre viaggi in metropolitana sulla rete urbana verrà addebitato in automatico un costo di 4,50 euro, corrispondente al biglietto giornaliero, anziché il costo di 3 viaggi ossia 6 euro. Un vantaggio per il portafoglio e una semplificazione notevole della vita per chi, come i turisti stranieri, non conosce bene le regole del tpl milanese.

Il progetto, realizzato da Atm con la collaborazione dei partner Mastercard e Visa, fa entrare Milano nella top ten delle città più smart al mondo: questo rivoluzionario sistema di pagamento, infatti, è stato adottato finora in meno di dieci città al mondo, tra cui Londra, Mosca, Chicago, Singapore e Vancouver.

Anche per tpl pagamenti sempre più smaterializzati

Il sistema contactless a Milano, che nella fase di sperimentazione iniziale interessa la rete metropolitana, rappresenta un passo fondamentale della digital transformation che Atm sta conducendo per elevare ulteriormente il livello di servizio offerto e per migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri, rendendo al tempo stesso più efficienti i propri processi operativi. Il prossimo obiettivo di Atm, è l’estensione del sistema contactless anche ai mezzi di superficie, realizzabile non appena sarà implementata la tecnologia 5g.

Oggi, la capacità di integrazione tra i sistemi informatici e l’adozione di tecnologie all’avanguardia confermano la leadership di Atm nei processi di innovazione nel settore del trasporto pubblico. La totale smaterializzazione contactless dei biglietti, percorso iniziato dalla Spa milanese già nel 2015 con i ticket acquistabili via sms o App (QRcode), è destinato infatti, in un futuro prossimo, a replicarsi in altri territori urbani e a estendersi ad altri mezzi di trasporti come le ferrovie.

Dove e come funziona il contactless

Atm ha dotato tutte le 113 stazioni del metrò milanese di un passaggio dedicato con POS (Point Of Sale), sia in entrata sia in uscita, che consente ai clienti di avvicinare semplicemente la carta contactless per far scattare il tornello. Per ora sono stati attrezzati 250 tornelli, ma entro fine 2018 saranno 500.

Per utilizzare il servizio non è necessario registrarsi. E’ possibile accedere anche con smarthphone e smartwatch sui quali è stata digitalizzata la propria carta di pagamento. Con un’attenzione: il viaggio deve iniziare e terminare sempre con lo stesso supporto (la stessa carta, lo stesso device). In caso di mancato passaggio in uscita viene infatti applicata la tariffa massima prevista in base alla località di ingresso.</p><p>Il sistema di pagamento contactless è utilizzabile a Milano per viaggiare sull’intera rete metropolitana urbana e extraurbana. Si può proseguire il viaggio anche entro l’area urbana delle linee di superficie e nell’ambito della durata massima prevista dal titolo di viaggio. Dunque, per pagare in modalità contactless, il viaggio dovrà sempre iniziare in metropolitana.

I vantaggi del ticket contactless

•Niente più file davanti alle macchinette: per pagare basterà avere a portata di mano carta contactless o smarphone o altro device abilitato

•Sicurezza della transazione: come per tutti i pagamenti digitali con i grandi circuiti internazionali, viene garantita la sicurezza della transazione

•Meno errori nella tariffa: il nuovo sistema di pagamento punta a ottimizzare l’esperienza di viaggio dei clienti, non solo per la facilità di acquisto in tempo reale, eliminando contestualmente il rischio di sbagliare tariffa per i viaggi sulle tratte extra-urbane.

•Tariffa più vantaggiosa sempre: il sistema calcola i viaggi effettuati nel corso di una giornata e addebita la tariffa più vantaggiosa per il passeggero. In caso di accertamento da parte del personale Atm, basta fornire la carta utilizzata ai controllori che, attraverso un dispositivo palmare, possono verificare se il passeggero è in regola con il viaggio.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background