Decreto dignità, Salvini apre a modifiche. I paletti di Di Maio  

Scritto da il 3 luglio 2018

Decreto dignità, Salvini apre a modifiche. I paletti di Di Maio

(Fotogramma)

Pubblicato il: 04/07/2018 18:22

“E’ un buon inizio, e poi il Parlamento cercherà di renderlo ancora più efficiente, più produttivo. Sicuramente arginare le delocalizzazioni, arginare il gioco d’azzardo, la ludopatia che sta rovinando migliaia di famiglie e tentare di mettere mano alla precarietà con modalità su cui lavoreremo in Parlamento è un buon inizio”. Ad affermarlo, a margine dell’Assemblea dell’Ania, è il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando il dl Dignità. “Siamo al Governo per semplificare la vita non per complicare la vita” alle imprese, sottolinea Salvini. “Occorre fare di più però sono contento del lavoro del collega Di Maio”, aggiunge.

Il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio in merito al Dl Dignità però precisa: “Il Parlamento è sovrano. Ho fatto parte di un gruppo di opposizione per 5 anni che chiedeva di modificare e di migliorare le norme. Se le modifiche vanno nell’ottica del miglioramento troveranno nel movimento 5 Stelle una forza politica disponibile al dialogo se invece se si vogliono annacquare le norme che abbiamo scritto – avverte -, se si vuole annacquare la norma sul gioco d’azzardo, sulle delocalizzazioni, tutto l’impianto contro la precarietà allora il M5S sarà un argine“. Per Di Maio, “non si arretra sulla precarietà, sulla sburocratizzazione, sula lotta sul gioco d’azzardo e sulla la lotta alle multinazionali che delocalizzano dopo aver preso soldi dallo Stato”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background