Uim XCat, Dubai Police vince gara 1 del Grand Prix d’Italia a Stresa 

Scritto da il 6 luglio 2018

Uim XCat, Dubai Police vince gara 1 del Grand Prix d’Italia a Stresa

Pubblicato il: 07/07/2018 18:45

Dopo aver conquistato la Pole Position, Dubai Police vince Gara 1 del Grand Prix d’Italia UIM XCAT promosso in partnership con Baia Blu d’Oriente e Alisports.com e valevole come seconda tappa del campionato UIM XCAT. L’imbarcazione guidata da Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi ha mantenuto il comando per tutta la gara, davanti ad uno scenario di pubblico incredibile e numeroso. Un pomeriggio sicuramente entusiasmante per i tanti appassionati di sport, che hanno potuto seguire da vicino le imbarcazioni che sfrecciavano sul Lago Maggiore per 55,43 miglia. Seconda posizione per Abu Dhabi 4 (Shaun Torrente e Faleh Al Mansoori), mentre 222 Offshore (Giovanni Carpitella e Darren Nicholson) si è classificato in terza posizione.

A seguire The Blue Roo (Pal Virik Nilsen e Jan Trygve Braaten), Abu Dhabi 5 (Rashid Al Tayer e Majed Al Mansoori), Yacht Club Como (Serafino Barlesi e Alessandro Barone), Ribot (Alfredo Amato e Daniele Martignoni), Venus Bali (Andrea Comello e Nico Caldarola), Kuwait (Abdullatif Al Omani e Moustafa Al Dashti) e HPI Racing Team (Francois Pinelli e Rosario Schiano). La classifica generale del Mondiale UIM XCAT: 1° Dubai Police (105 punti); 2° 222 Offshore (66); 3° Abu Dhabi 4 (52); 4° Team Australia (52); 5° Abu Dhabi 5 (52); 6° New Star (49); 7° Venus Bali (37); 8° Kuwait (36); 9° Ribot (28); 10° High Performance Italia (27); 11° Swecat Racing (26); 12° Yacht Club Como (15).

Appena sceso dalla barca, Giovanni Carpitella del team 222 Offshore si è detto entusiasta del terzo posto: “E’ stata una gara dura e non era facile recuperare quattro posizioni, ma abbiamo una barca molto competitiva ed oggi abbiamo ottenuto un risultato importante. Stresa è un posto fantastico, con uno scenario naturale incredibile, degno di una competizione mondiale. Bene ha fatto la UIM a sceglierla come location per una prova del Mondiale”.

Raffaele Chiulli, Presidente UIM che ha premiato i primi tre classificati insieme a Vincenzo Iaconianni (Presidente FIM) e a Giuseppe Bottini (Sindaco di Stresa), a fine gara ha dichiarato: “Appena arrivato a Stresa ho avuto sensazioni bellissime. La giornata di oggi ha dimostrato che la motonautica mondiale è uno sport entusiasmante. La grande accoglienza ed il calore del pubblico ne sono la testimonianza. Ieri sera, presso il Regina Palace Hotel, abbiamo festeggiato i 110 anni dalla nascita della struttura alberghiera e di Anna Magnani e devo dire che anche la motonautica a Stresa porta molto bene. Nel 1908 la motonautica è stata una disciplina olimpica a Londra e nel 2018 andremo in Indonesia per i Giochi Asiatici”.

Ieri, al termine della Pole Position sul Lago Maggiore, i piloti di XCAT si sono cimentati nel Cocktail XCAT Regina Race, una gara di cocktail nella quale sono stati aiutati e giudicati da esperti del settore come Alberto Fugulin, Campione Europeo IBA International Bartender Association. Ad aggiudicarsi il successo è stato Giovanni Carpitella del team 222 Offshore. La sera, poi, si è tenuto l’evento “Premio Regina Palace Hotel -Anna Magnani – per i 110 dalla nascita”, che ha celebrato i 110 anni dalla nascita dell’attrice romana e dell’hotel stresiano. Alla serata hanno preso parte Andrea Padulazzi (direttore del Regina Palace Hotel), Raffaele Chiulli (Presidente UIM) e l’attrice Tosca D’Aquino.

In mattinata è andata anche in scena la seconda giornata della sfida di calcio balilla tra i piloti, che hanno anticipato i Mondiali di Russia 2018. La Svezia (team Kuwait) si è imposta sull’Inghilterra (Abu Dhabi 5) con un combattuto 8-5, mentre la Russia (New Star) è caduta per 8-2 sotto i colpi della Croazia (Kuwait).

In mattinata, nello splendido scenario del Regina Palace Hotel, è andata anche in scena la seconda giornata della sfida di calcio balilla tra i piloti – sui “campi” messi a disposizione dall’Associazione “Dalla Scuola allo Stadio”, nata quest’anno per veicolare la cultura del fair play – che hanno anticipato i Mondiali di Russia 2018. La Svezia (team Kuwait) si è imposta sull’Inghilterra (Abu Dhabi 5) con un combattuto 8-5, mentre la Russia (New Star) è caduta per 8-2 sotto i colpi della Croazia (Kuwait).

Domani l’appuntamento con Gara 2 del Grand Prix d’Italia UIM XCAT è alle ore 15, con i piloti pronti a far rombare di nuovo i due fuoribordo Mercury Racing ROS 400. La loro particolarità è quella di essere identici ai Mercury Veraado 400R, motori da diporto a basso impatto ambientale.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background