Civitavecchia, Minosse: ”Esclusi da Tavolo Comune su gara scarico carbone”  

Scritto da il 8 luglio 2018

Civitavecchia, Minosse: ''Esclusi da Tavolo Comune su gara scarico carbone''

Il sit-in dei lavoratori davanti al comune di Civitavecchia

Pubblicato il: 09/07/2018 19:07

”Al Comune di Civitavecchia si terrà alle 17 un incontro sulla questione della gara indetta da Enel per lo scarico del carbone. Il sindaco Antonio Cozzolino ha convocato tutti, Autorità portuale, Enel, sindacati, forze politiche locali e nazionali, tranne noi che da dieci anni gestiamo questo servizio. E’ un tavolo da cui non potrà venire fuori nulla perché mancano alcuni attori principali, ovvero la Minosse spa e la compagnia portuale”. Lo ha detto all’Adnkronos Gino Capponi, presidente della Minosse spa, la società che insieme alla compagnia portuale di Civitavecchia gestisce da dieci anni in esclusiva per Enel il carico e lo scarico del carbone per la centrale termoelettrica a carbone di Torrevaldaliga nord. Servizio che Enel ha deciso di mettere a gara, cercando un nuovo operatore.

Sit-in davanti al Comune – ”Alle 17, in concomitanza con l’incontro, abbiamo convocato un sit in fuori dal Comune che sarà il preludio al grande sciopero che scatterà mercoledì 11 luglio. Saremo in tantissimi, sono arrivate delegazioni portuali da tutta Italia: da Livorno, Genova, Napoli e Ravenna. Al nostro fianco ci sarà anche il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio. Tutti per partecipare alla manifestazione e dire no alla dittatura Enel”.

Smeriglio – ”La mia presenza qui a Civitavecchia è motivata da una forte preoccupazione per come la vicenda della gara d’appalto di Enel per lo scarico del carbone in porto si sta evolvendo. Ad oggi infatti il rischio a cui sono esposti i lavoratori, che fino ad oggi hanno svolto questa mansione, è molto alto e sembra non esserci l’approccio giusto da parte di chi dovrebbe tenere in considerazione le conseguenze di certe scelte”, ha detto Massimiliano Smeriglio, Vicepresidente della Regione Lazio, giunto a Civitavecchia per partecipare al sit-in. ”La mia solidarietà va quindi ai lavoratori e ai sindacati. Occorre assolutamente scongiurare un conflitto sociale che sarebbe devastante, per il porto e per l’intera città”.

Capponi: ‘Enel ha violato ‘Patto lavoro’ siglato con città – ”Dieci anni fa Enel siglò un ‘Patto per il lavoro’ con la città – ricorda Capponi – in cui si impegnava a creare sviluppo come risarcimento per l’apertura della centrale a carbone. Doveva garantire occupazione nel territorio e puntare anche su una serie di attività, di cui non è stato fatto quasi nulla. Enel ha violato quel ‘Patto’, ha lanciato una opa su Minosse spa, violando la legge 84/94 e creando sconcerto nel mondo della portualità”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background