Festival: Capalbio Libri va ad Orbetello e porta in piazza il premio Strega  

Scritto da il 11 luglio 2018

Capalbio Libri va ad Orbetello e porta in piazza il premio Strega

Piazza Magenta a Capalbio, principale location di Capalbio Libri

Pubblicato il: 12/07/2018 16:56

Capalbio Libri si ‘allarga’ e approda a Orbetello. La manifestazione, arrivata alla sua dodicesima edizione, darà vita quest’anno ad un vero e proprio scambio culturale con la principale rassegna musicale estiva di Orbetello, ‘Piano Festival’. E’ questa una delle novità dell’iniziativa diretta da Andrea Zagami, organizzata dall’agenzia di comunicazione Zigzag, un festival che nel corso degli anni ha ospitato tra gli altri Matteo Renzi, Eugenio Scalfari, Carlo Freccero, Alberto Asor Rosa e Sveva Casati Modignani. Capalbio Libri ora porterà in Maremma anche la fresca vincitrice del premio Strega, Helena Janeczek, ‘incoronata’ al Ninfeo di villa Giulia di Roma per il libro ‘La ragazza con la Leica’.

Capalbio Libri, che si terrà dal 28 luglio al 6 agosto, andrà quindi ‘in trasferta’. Un’idea, racconta all’AdnKronos Zagami, “che hanno avuto il sindaco di Capalbio, Luigi Belmori, e l’assessore alla cultura di Orbetello, Maddalena Ottali. Il primo agosto, alle 21,30 in piazza Magenta a Capalbio, ci sarà una performance del pianista lituano Robertas Lozinskis che si esibirà appunto al ‘Piano Festival’ di Orbetello. E’ un giovane talentuoso che ha studiato a Londra e Berlino”.

Capalbio Libri porterà, invece, le sue insegne ad Orbetello il “6 agosto. Presenteremo la vincitrice del premio Strega, Helena Janeczek, che proporrà il suo libro ‘La ragazza con la Leica’”. Non solo. Sempre sul fronte delle novità targate premio Strega, “a Capalbio verrà ospitata Lia Levi che, con ‘Questa sera è già domani’, ha ottenuto il premio Strega Giovani”, dice Zagami. La scrittrice pisana sarà sul palco di piazza Magenta il 30 luglio alle 19.

Le novità di quest’anno non si esauriscono qui: nell’edizione 2018, afferma il direttore della manifestazione maremmana, “lanceremo ‘Zigzag music’ ospitando il 31 agosto sul palco di piazza Magenta una band di soli giornalisti che si chiama ‘Scoop Jazz Band’, che ha già suonato al Festival dell’Economia di Trento e ha fatto delle serate a Gaeta e in giro per l’Italia. Propongono un repertorio di jazz molto efficace”. Come ‘antipasto’ di questa nuova sezione musicale della rassegna, dalla Maremma è già passata “il 29 giugno l’unica europea che canta fischiando, Elena Somaré. Pratica il ‘fischio melodico’”.

Quanto invece ai tanti autori che si alterneranno sul palco del borgo maremmano, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: sabato 28 luglio, alle 19, sarà la volta di Nicola Gratteri, autore di ‘Fiumi d’oro. Come la ‘ndrangheta investe i soldi della cocaina nell’economia legale’ (Mondadori); domenica 29 luglio alle 19 Federico Fubini presenterà il suo ‘La maestra e la camorrista. Perché in Italia resti quel che nasci’ (Mondadori); domenica 29 luglio alle 21,30 Giuseppe Procaccini, proporrà ‘L’abaco dei sentimenti confusi’ (Gaffi). Martedì 31 luglio, alle 19 a salire sul palco di piazza Magenta sarà l’autrice Nathalie Peigney che ha firmato ‘Sophie la parigina. 103 cose da sapere per essere come lei’ (Rizzoli).

Il primo agosto alle 19 nel borgo arriverà Alessandro Wagner che ha scritto ‘Arricchirsi con onore. Elogio del buon imprenditore’ (Rizzoli); il 2 agosto, alle 19 Lisa Roscioni presenterà ‘La badessa di Castro. Storia di uno scandalo’ (Il Mulino) mentre alle 21,30 Roberto Napoletano proporrà ‘Il Cigno nero e il Cavaliere bianco. Diario italiano della grande crisi’ (La nave di Teseo).

Venerdì 3 agosto, alle 19 sarà il turno del direttore de ‘Il Foglio’ Claudio Cerasa che proporrà ‘Abbasso i tolleranti. Manuale di resistenza alla sfascismo’ (Rizzoli). Sabato 4 agosto, alle 19 salirà sul palco Elena Improta, autrice da ‘Ordinaria diversità. Diario di una figlia, moglie, madre’ (Ponte Sisto) mentre domenica 5 agosto alle 19 Mario Tozzi presenterà ‘L’Italia intatta. Viaggio nei luoghi italiani non alterati dagli uomini e fermi nel tempo. Un mosaico di straordinaria bellezza’ (Mondadori). Ogni incontro sarà condotto e animato da giornalisti, intellettuali e rappresentanti delle Istituzioni. E, come sempre, saranno letti e interpretati anche alcuni brani, i più significativi, dei libri presentati.

Capalbio Libri, però, si pone l’obiettivo di diventare una manifestazione in grado di proporre iniziative anche nel corso dell’autunno e dell’inverno. “Abbiamo l’idea – spiega infatti Zagami – di realizzare una specie di ‘Capalbio Libri tutto l’anno’, ovvero cercheremo di presentare proposte di libri anche in altri periodi. Quest’anno a novembre ripeteremo l’esperimento ‘Leggere per crescere'”. In altre parole, dice Zagami, “durante il cosiddetto ponte dei morti presenteremo a teatro, nella Sala Tirreno, una serie di libri con un taglio un po’ diverso. Sempre per l’autunno stiamo tentando di realizzare un laboratorio in cui presentare delle lezioni di jazz per un numero di ridotto di persone”, conclude.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background