Il dramma di Matteo Barbieri  

Scritto da il 20 luglio 2018

Il dramma di Matteo Barbieri

(da Facebook /Matteo Barbieri)

Pubblicato il: 21/07/2018 13:46

Era scomparso nella notte tra mercoledì 11 e giovedì 12 luglio, poi – nove giorni dopo, il 20 luglio – il corpo senza vita di Matteo Barbieri è stato ritrovato in un fosso tra i cespugli, all’altezza del km 4 della Via Braccianense, poco fuori Roma, accanto alla sua moto.

Il 18enne è stato identificato dai poliziotti del Commissariato Flaminio, arrivati sul luogo con i vigili urbani e i Carabinieri che indagavano sulla sua scomparsa: l’ipotesi più probabile è quella di un incidente stradale, ma gli investigatori vogliono ricostruire esattamente la dinamica dei fatti.

Quello che è emerso finora è che il giovane stava tornando a casa ad Anguillara Sabazia, alla fine del turno di lavoro come cameriere in un ristorante al quartiere Balduina, nella Capitale. Prima di mettersi alla guida della sua Honda CB 500 ABS aveva inviato un messaggio alla fidanzata scrivendole che aveva appena terminato il turno di lavoro: era mezzanotte e trentasei.

Nel pomeriggio dell’11 luglio, Matteo aveva anche parlato al telefono con la madre, dicendole che si sarebbero visti la domenica seguente. Poi, alle 23:43, le aveva mandato un sms per augurarle buonanotte. I colleghi di lavoro lo hanno visto uscire dal ristorante alle 00:36. Poi la strada verso casa, fino a quando – verso le 2 di notte del 12 luglio – è accaduto qualcosa che le indagini vogliono chiarire.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background