Milan, è Scaroni il nuovo presidente  

Scritto da il 20 luglio 2018

Milan, è Scaroni il nuovo presidente

(Fotogramma)

Pubblicato il: 21/07/2018 10:50

Paolo Scaroni è il nuovo presidente del Milan. Lo ha deciso all’unanimità l’assemblea dei soci del club rossonero, in corso a Casa Milan. Scaroni è stato anche indicato per ricoprire il ruolo di amministratore delegato ad interim. “Per me – ha detto al termine della votazione – da grande milanista, essere il presidente di questa squadra è un grande onore”.

Con l’elezione di Scaroni si è dunque conclusa la prima assemblea dell’era Elliott. Durante la riunione sono stati anche nominati i nuovi consiglieri del cda, che oltre a Scaroni, include Marco Patuano, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Alfredo Craca, Salvatore Cerchione, Gianluca D’Avanzo e Stefano Cocirio. L’assemblea ha inoltre deliberato che il nuovo cda resti in carica per tre esercizi, fino all’assemblea del 30 giugno 2020. Prossimo step sarà l’apertura della prima riunione del cda.

E’ stata approvata a maggioranza dall’assemblea la richiesta avanzata dalla rappresentante di Rossoneri Sport Investment Lux, controllata dal fondo Elliott e socio di maggioranza della società rossonera, di revocare dal cda del Milan per giusta causa Marco Fassone e i consiglieri cinesi. La richiesta di revoca dei consiglieri cinesi, spiega la rappresentante della controllata di Elliott, è dovuta a “un motivo di giusta causa in relazione alla richiesta di convocazione dell’assemblea, presentata dal socio Rossoneri Sport Investment”, dal momento che “risulta abbiano omesso di prendere parte all’adunanza del cda convocata al fine di deliberare la convocazione della presente assemblea, rendendo di conseguenza necessaria la convocazione dell’assemblea da parte del collegio sindacale”.

Costituiscono inoltre motivo di giusta causa “le recenti iniziative assunte e le dichiarazioni pubbliche rilasciate da Yonghong Li, lesive dell’immagine della società”. Relativamente a Fassone, si rileva come “motivo di compromissione del rapporto fiduciario, pertanto di giusta causa di revoca, le modalità con cui ha gestito e comunicato l’instaurazione e la modificazione di contratti con la società, la responsabilità nella predisposizione dei piani, la predisposizione e la struttura del mercato cinese”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background