Post contro Marchionne, bufera su Enrico Rossi  

Scritto da il 22 luglio 2018

Post contro Marchionne, bufera su Enrico Rossi

Sergio Marchionne (Ipa/Fotogramma)

Pubblicato il: 23/07/2018 09:56

E’ polemica per un post su Facebook del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi contro Sergio Marchionne, ricoverato in gravissime condizioni in una clinica di Zurigo. “Marchionne – premette – versa in condizioni molto gravi. I giornali esaltano le sue capacità di leader e di innovatore. Ma, nel rispetto della persona – scrive Rossi -, non si deve dimenticare la residenza in Svizzera per pagare meno tasse, il Progetto Italia subito negato, il baricentro aziendale che si sposta in Usa, la sede legale di Fca in Olanda e quella fiscale a Londra. Infine, un certo autoritarismo in fabbrica per piegare lavoratori e sindacati; e gli occupati che sono passati dai 120000 del 2000 ai 29000 di oggi”.

Secondo il presidente della Regione Toscana “Marchionne era un manager capace, soprattutto per gli azionisti, ma certo poco o per niente attento alla storia e agli interessi industriali del Paese, il quale, d’altra parte, ha avuto una politica debole, priva di strategie industriali, che sostanzialmente ha lasciato fare”. “In questo momento di dolore – sottolinea Rossi -, non si deve però dimenticare la complessità e gli errori che sono stati commessi in questi anni e che alla fine sono stati pagati dai lavoratori e dai giovani in cerca di occupazione. Mantenere una visione critica – conclude – è la condizione indispensabile per provare a fare meglio”.

Le parole di Rossi hanno ricevuto una pioggia di critiche su Facebook. “Una persona che viene chiamata per fare il manager questo deve fare: il bene dell’azienda che dirige – scrive un utente -. Altre figure, tra cui Rossi, si dovrebbero preoccupare dell’impatto sociale delle aziende”. “La Fiat – si legge in un post – era già morta e c’è stato uno che l’ha salvata, perché conosce le regole del capitalismo che non può essere beneficenza”. E ancora: “Caro Enrico Rossi, credo che lei ben rappresenti quella sinistra che fa politica mossa dall’odio contro qualcuno e non dall’amore per qualcosa”.

C’è poi chi lo critica sottolineando come sia inopportuno fare simili considerazioni in questo momento. “Ma aspettare un attimo prima di ballare sui cadaveri pare brutto? Cattivo gusto a mille, eh – osserva un utente -. C’è un momento per ogni cosa, chi non lo capisce è una persona triste. Dirlo fra 15 giorni non cambiava molto, se è fatto per una manciata di like diciamo che è pure più triste”. Infine, c’è chi fa notare che Marchionne ha fatto semplicemente l’imprenditore. “Forse se non avesse fatto tutto questo – si osserva -, non avremmo avuto neanche quei 29 mila occupati di oggi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background