Tris Real, Juve sconfitta. Il Milan batte il Barcellona  

Scritto da il 4 agosto 2018

Tris Real, Juve sconfitta. Il Milan batte il Barcellona

Massimiliano Allegri (Immagine di repertorio /Afp)

Pubblicato il: 05/08/2018 13:01

Il Real Madrid ha battuto in rimonta la Juventus per 3-1 nel match della International Champions Cup giocato al FedEx Stadium di Washington, ultimo test dei bianconeri nella tournée americana. Uno scatenato Asensio ha deciso la gara in avvio ripresa con un uno-due micidiale, dopo che la Juventus era passata in vantaggio nel primo tempo grazie all’autorete di Carvajal ed era poi stata raggiunta sul pareggio da Bale. La tournée americana del Milan di Rino Gattuso si chiude invece con una vittoria. A Santa Clara, i rossoneri hanno sconfitto per 1-0 il Barcellona con un gol di André Silva nel recupero del secondo tempo.

Ora la Juventus rientrerà in Italia e, dalla prossima settimana, inizierà il countdown verso la festa di Villar Perosa del 12 agosto. “La gara è stato un ottimo test per noi, tra due grandi squadre. Siamo stati felici di essere coinvolti nelle quattro partite giocate qui, in vista della stagione. È stata una grande esperienza per noi, visto che ci siamo potuti misurare con squadra di un certo livello”, ha detto Massimiliano Allegri . “Il mercato? La società ha fatto gli acquisti che doveva fare. Altri acquisti? Siamo già competitivi così e non vedo l’ora di iniziare la stagione con i giocatori che ho a disposizione – ha aggiunto il tecnico -. Cristiano Ronaldo? Sarà un piacere allenarlo, è il più forte giocatore del mondo insieme a Messi. La difesa? Con l’arrivo di Bonucci sono in cinque giocatori per due ruoli. Avremo una stagione molto dispendiosa e tutti saranno impiegati”. “Alcuni giovani si sono messi parecchio in mostra in questa preparazione negli Stati Uniti – ha concluso Allegri -, potrebbero anche avere spazio con noi nel prossimo campionato”.

Rino Gattuso, commentando la prestazione del suo Milan che ha chiuso la tournée americana con una prestigiosa vittoria a fil di sirena contro il Barcellona, ha detto: “Ci teniamo stretti questa vittoria, anche se dal punto di vista della qualità abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle due partite precedenti con Manchester e Tottenham. Abbiamo avuto il merito di essere rimasti in partita, mi piace lo spirito di questi ragazzi“. “Abbiamo sofferto, ma sapevamo che avremmo dovuto fare una partita così”, ha spiegato Gattuso ai microfoni del canale tematico rossonero.

“Avevo detto che volevo vedere qualcosa di interessante a livello tattico e a tratti l’ho visto, siamo stati fortunati perché potevamo prendere gol ma siamo stati bravi a rimanere in partita. Il rammarico più grande è che si poteva giocare con più qualità, ma non c’era la gamba brillante per ribaltare l’azione”, ha evidenziato il tecnico rossonero, che si è detto comunque “soddisfatto del lavoro fatto nell’ultimo mese. “E’ stata una partita difficile, ma sono contento perché l’avevamo preparata così, siamo stati bravi e ordinati. Deve bruciare quando si perde e lo avevo chiesto l’altro giorno contro il Tottenham, oggi questo si è toccato con mano”. Gattuso si è soffermato infine sulla prestazione di André Silva impreziosita dal gol-vittoria: “E’ un giocatore importante, l’anno scorso ha avuto grandissime difficoltà ma ha grandi margini di miglioramento e lavora anche troppo, più di quello che deve fare. Trovare il gol con continuità lo può aiutare a sbloccarsi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background