Massacrato di botte Kuma, il cane-mascotte dei bimbi  

Scritto da il 5 agosto 2018

Massacrato di botte Kuma, il cane-mascotte dei bimbi

Pubblicato il: 06/08/2018 16:49

“Il pastore tedesco Kuma era scomparso da due settimane, è stato ritrovato a pochi metri da casa sua sotto un cumulo di sterpaglie e rami tagliati, con il cranio fracassato e il corpo massacrato dalle botte”. Così in una nota Riccardo Manca, vice presidente della onlus Animalisti Italiani.

“Kuma, che tutti chiamavano ‘il gigante buono’ – spiega – era la mascotte dei bambini che frequentano il campus di equitazione di Bassano Bresciano: giocava con loro durante il giorno, li accompagnava durante le passeggiate e condivideva persino il pranzo, alla ricerca di briciole sotto al tavolo. I bimbi lo adoravano, gli hanno scritto persino delle lettere e ora piangono per la sua scomparsa. Kuma ha subito una violenza inaudita da un criminale che ci auguriamo venga individuato quanto prima e assicurato alla giustizia”.

“Questo ennesimo atto di crudeltà – ha fatto eco Rinaldo Sidoli, dirigente di Animalisti Italiani onlus – deve spingere il Governo ad inasprire con urgenza le pene verso chi maltratta gli animali garantendo maggiore tutela e rispetto a fatti gravi non ancora adeguatamente perseguiti. L’esercizio della violenza sugli animali, a nostro avviso, è stato scarsamente contrastato e arginato in passato per l’esiguità delle sanzioni previste. Purtroppo chi ha una condanna di non oltre 5 anni non sconta la pena; lo prevede una norma inserita nel codice penale nel 2015, la cui finalità doveva essere quella di svuotare le carceri ma che, di fatto, ha avuto l’effetto di consentire a molti criminali di farla franca”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background