80 euro, la rivincita di Renzi: “Copioni”  

Scritto da il 10 agosto 2018

80 euro, la rivincita di Renzi: Copioni

(Fotogramma)

Pubblicato il: 11/08/2018 11:27

“Prima ti criticano, poi ti insultano, poi ti odiano. Quindi quando tocca a loro ti copiano”. La ‘rivincita’ di Matteo Renzi, e del bonus da 80 euro, arriva in un video. Sul suo profilo Facebook, l’ex segretario e premier dem ha infatti condiviso una clip con il montaggio di tutti gli insulti al bonus e al suo governo, insulti che talvolta si sono rivelati vere e proprie accuse. A lanciarle, Salvini e Di Maio – che ora però promettono di non eliminare la misura un tempo tanto vituperata -, ma anche Taverna, Di Battista e Grillo.

Vedere Salvini e Di Maio – scrive ancora Renzi – difendere gli #80euro non ha prezzo. Date un occhio a questo video e sentite come definivano gli #80euro: una mazzetta, una ****ata, un atto di cinismo. Loro – conclude il senatore, sono il Governo del cambiamento. Cambiano idea, infatti, ogni giorno“.

Nel breve filmato, scorrono uno dopo l’altro i rappresentanti gialloverdi, allora non ancora al governo. La vicepresidente del Senato Paola Taverna, ad esempio, che parla di “mazzetta legalizzata in busta paga”; l’ex deputato M5S Alessandro Di Battista: – “Sono sempre soldi nostri – dice – che danno evidentemente per comprare un voto, come gli 80 euro” – il ministro Salvini, che bolla come “cazzata” la misura, e Di Maio che afferma: “Renzi ci ha venduti come nazione per 80 euro”. A chiudere la clip, il garante pentastellato Beppe Grillo: “Ottanta euro – dice – è vero cinismo”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background