Atlantia: l’analista, chi ha titoli mantenga il sangue freddo  

Scritto da il 15 agosto 2018

Pubblicato il: 16/08/2018 17:53

Atlantia affonda e trascina giù Piazza Affari, dopo le polemiche seguite al crollo del ponte Morandi di Genova e l’annuncio dell’avvio della revoca della concessione. Il nuovo calo del 22,26% – che ha portato il titolo a chiudere a 18,30 euro – “è’ stato un colpo mica da poco. Chi ha i titoli ha paura, ma consiglio per ora di stare fermi, di mantenere il sangue freddo. Di non vendere, la botta ormai l’hai presa e magari poi risale, né comprare perché ci sono troppi elementi di incertezza con tempi, immaginiamo, lunghi” dice all’Adnkronos l’analista Massimo Intropido, fondatore e responsabile di Ricerca e Finanza, struttura attiva nella formazione e nella consulenza finanziaria.

“Nel caso in cui ci fosse un indennizzo – aggiunge – la società avrebbe parecchi soldi dallo Stato in cassa” per muoversi “in un altro Paese”.

“C’è anche un altro problema – fa notare Intropido – ed è il motivo per cui anche Astm e Sias, le concessionarie autostradali del gruppo Gavio, stanno perdendo quota. C’è paura di una stretta di controlli su tutti i ponti e viadotti”. “Un giro di vite sulla sicurezza sarebbe un bene, andiamo tutti in automobile, ma – conclude l’analista – non si può pensare che non ci sarebbe una ripercussione sulla Borsa”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background