Ecco il momento in cui si sbriciola il ponte  

Scritto da il 19 agosto 2018

La telecamera inquadra una strada sotto il viadotto. Passano due mezzi, poi all’improvviso l’auto bianca parcheggiata sul fondo viene inghiottita da una nube di polvere. Le telecamere esterne mostrano grossi massi: sono i resti del viadotto appena crollato. Sono immagini forti quelle immortalate da alcune telecamere di sicurezza e diffuse oggi dalla Guardia di Finanza che mostrano il momento esatto del crollo del ponte Morandi.

Un cedimento che potrebbe essere stato provocato da “una serie di concause” e non solo dalla rottura di uno strallo, come ha ricostruito la Commissione ispettiva del Mit, dopo il sopralluogo sulle macerie del ponte costruito nel 1967. Prima di sgretolarsi, il colosso di cemento “non è caduto nella sua proiezione, si è storto, poi è caduto” ha spiegato ieri il presidente della Commissione ispettiva del ministero dei Trasporti, Roberto Ferrazza, specificando che la dinamica della tragedia “non è ancora del tutto chiara” perché “non è chiaro quale sia stato l’innesco”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background