Salvini replica al Pd: “Chi non ha vigilato non parli”  

Scritto da il 19 agosto 2018

Salvini replica al Pd: Chi non ha vigilato non parli

Matteo Salvini (Afp)

Pubblicato il: 20/08/2018 11:39

Fu un errore il sì nel 2008 da deputato della Lega al provvedimento del governo Berlusconi che interveniva sulle verifiche riguardanti le concessioni. Lo dice ad ‘Agorà estate’ il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini che però, replicando alle critiche dell’ex premier Matteo Renzi e di altri esponenti del Pd, aggiunge “Da parte di chi ha governato per anni e anni e ha firmato, approvato, verificato queste concessioni un buon silenzio sarebbe opportuno“.

“Sono riusciti – continua – a fare polemica sui funerali di Stato, sui genovesi che non dovevano applaudire, non dovevano fischiare. Ma se ci sono duemila-tremila persone che stanno seppellendo 43 cadaveri, c’è qualcuno che lì in mezzo è organizzato politicamente per sostenere il governo ed attaccare Renzi? Chi pensa queste cose andrebbe curato, andrebbe coccolato, perché riuscire a fare polemica anche su questo… Guardiamo avanti”. Poi su Twitter Salvini, replicando alla richiesta del deputato dem Michele Anzaldi di aprire un’indagine, scrive: “Il Pd chiede alla Polizia di ‘indagare’ sugli applausi per noi e i fischi per loro ai funerali di Genova. Ma secondo voi nel Pd che problemi hanno?!?!?”.

“La revoca” della concessione ad Autostrade, dice ad ‘Agorà estate’, “non arriverà in 15 giorni, perché giustamente, essendo un Paese civile, ci sarà spazio per la controparte per spiegare cosa ha fatto, cosa non ha fatto, per giustificarsi e quindi durerà alcune settimane questo percorso. Durante queste settimane valuteremo cosa è meglio per gli italiani”.

Il vicepremier, spiegando di essere a favore di “una compresenza e di una sana competizione controllata tra pubblico e privato”, dice che, dopo aver studiato i bilanci di Autostrade, risponde “sì” alla proposta avanzata dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, per una nazionalizzazione delle autostrade. “Se Autostrade – continua – l’anno scorso ha incassato tre miliardi e seicento milioni di euro dai pedaggi degli italiani, senza far nulla, perché ha il casello, ha il telepass, significano notevoli incassi per lo Stato. E’ una di quelle realtà che all’estero sono gestite in maniera pubblica, addirittura gratuite in alcuni Paesi”. “Non ho ancora abbastanza elementi per dire faremo così, faremo cosà, però – assicura – quello che per i governi passati era la bibbia ed era intoccabile per noi non è intoccabile”.

Sul ponte della Magliana a Roma, il ministro dell’Interno annuncia: “Mi sono mosso qualche settimana fa. I Vigili del fuoco in un sopralluogo di febbraio avevano riscontrato alcune problematiche, uno stato di ammaloramento e poi la struttura comunale competente si è mossa ad aprile. Adesso mi farò mandare una relazione su cosa il Comune ha deciso di fare”.

Infine, tornando sulla polemica relativa al selfie scattato durante i funerali a Genova di sabato scorso, Salvini spiega: “Non mi colpisce la polemica strumentale di alcuni politici, mi colpisce il basso livello di una certa parte del giornalismo italiano che non rappresenta il bello del Paese. E il bello del Paese è che, nonostante la strage, c’è gente che già il giorno dopo mi diceva, ‘Salvini fateci ripartire’. Quindi non leggo quelle cavolate che appassionano qualche giornalista, ma ormai hanno smesso di appassionare gli italiani”. “Se alla fine di una funzione di due ore – sottolinea rispondendo alla conduttrice di ‘Agorà estate’ – una ragazza, che per quello che posso sapere io può essere una parente, una figlia, una sorella, una nipote di uno dei morti, dei feriti, degli sfollati mi chiede: ‘ministro, per cortesia, posso farle una foto?’ Lei l’avrebbe allontanata in malo modo o in maniera composta le avrebbe dedicato due secondi, visto che magari in quella strage aveva perso un pezzo di vita, rispondendo educatamente alla richiesta che le veniva fatta?”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background