Vela: Bracciano, cerimonia di apertura campionato mondiale juniores classe 470  

Scritto da il 19 agosto 2018

Bracciano, tutto pronto per il campionato mondiale juniores classe 470

Pubblicato il: 20/08/2018 16:27

La vela olimpica si apre stasera su Bracciano. Alle 18 all’ombra del Castello Odescalchi sarà presentata la cerimonia ufficiale che darà il via alle sei giornate di campionato mondiale juniores Classe 470. Fra gli ospiti presenti saliranno sul palco anche Dimitris Dimou presidente della classe 470 internazionale e Vincenzo Losito presidente della classe nazionale, Alessandra Sensini vicepresidente del Coni e direttore tecnico dell’attività giovanile della FIV, Giuseppe D’Amico presidente regionale della FIV. Presenti alla cerimonia autorità politiche, militari e sportive. Fabio Refrigeri per il Consiglio Regionale del Lazio, l’Ente Parco di Bracciano e Martignano con il suo direttore Daniele Badaloni, Luca Testini vicesindaco del locale Comune e il Generale Gian Bartolomei Comandante dell’Artiglieria di Bracciano che hanno supportato questa manifestazione.

Da domani tutti i giorni circa duecento atleti, fra i 13 e i 23 anni, si sfideranno su un campo di regata particolarmente impegnativo e che richiede grandi abilità tecniche. Così a pochi giorni dal campionato mondiale di Aarhus in Danimarca, che si è concluso proprio la settimana scorsa, i quasi duecento velisti da tutto il mondo scenderanno in acqua con la loro deriva alcuni di loro per mettersi in evidenza ed essere ancora selezionati per le prossime regate a cinque cerchi che si terranno in Giappone nel 2020.

“Never give up” è lo slogan che gli atleti hanno coniato sulle sponde del lago prospicenti il circolo velico Planet Sail che ospita il campionato mondiale juniores classe 470. Ce la stanno mettendo tutta in questi giorni per migliorare le capacità delle proprie derive e studiare le insidie dello specchio d’acqua all’ombra del castello Odescalchi simbolo storico della località. Sul campo di regata rivedremo in azione Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò i giovanissimi atleti della marina militare che proprio in Danimarca hanno qualificato l’Italia alle prossime olimpiadi di Tokyo.

Il lago di Bracciano torna così protagonista in campagna olimpica di un campionato mondiale con oltre venti paesi. Le bandiere di Argentina, Austria, Australia, Bielorussia, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Israele, Italia, Giappone, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Turchia, Ucraina e Ungheria sono quelle presenti sulle barche che scenderanno in acqua in questo campionato. A vigilare sugli atleti i carabinieri di Bracciano, la Questura di Roma con la polizia fluviale presente in acqua con le loro moto.

La scelta di Bracciano ha riscontrato un enorme gradimento da parte di tutta la classe internazionale, già presente nel 2016 con la trentatreesima edizione della 470 Master’s Cup. Un lago particolarmente ambito per le sue peculiarità tecniche capaci di assicurare manifestazioni di alto livello volte anche a misurare le capacità tattiche dei migliori equipaggi.

La manifestazione ha come partner istituzionali la Presidenza del Consiglio, il Consiglio Regionale del Lazio, l’Ente Parco di Bracciano e Martignano. Patrocinato dai Comuni di Bracciano e Trevignano e dal Consorzio del Lago di Bracciano, l’evento ha come sponsor ufficiale IBL Banca che ha già sostenuto altre manifestazioni veliche e come sponsor territoriali i Consorzi Visit Bracciano e Vedochiaro.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background