Vela: campionato mondiale Juniores classe 470, 2a giornata di regate a Bracciano  

Scritto da il 21 agosto 2018

Bracciano, seconda giornata di regate del mondiale Juniores classe 470

Pubblicato il: 22/08/2018 19:22

Dopo la tempesta di ieri che ha costretto gli equipaggi del campionato mondiale Juniores classe 470 in corso di svolgimento a Bracciano a rientrare in anticipo, la seconda giornata dominata dal vento termico ha consentito il regolare svolgimento delle tre prove previste.

La prima prova maschile è stata vinta dall’equipaggio Svizzero Yves Mermod-Cyril Schuepbach, seguiti dai Francesi Hyppolite Machetti-Sidoine Dantes, piazzati primi nell’unica prova della giornata di ieri. Terzo il team polacco Marcin Urbanski-Maciej Krusiec. Quarti Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò gli italiani che in Danimarca hanno qualificato l’Italia alle olimpiadi di Tokyo.

Nelle file degli equipaggi femminili troviamo al comando le tedesche Theres Dahnke e Birte Winkel, prime anche nell’unica regata della giornata di ieri seguite dal Team italiano di Benedetta Di Salle e Alessandra Rubini che porteranno in Giappone ai prossimi ai giochi a cinque cerchi invece le squadre femminili. Terze le americane Madeleine Rice e Laura Slovensky. Si sta regatando la seconda ed ultima delle tre prove previste per oggi.

Il campo è stato posizionato al centro dello specchio d’acqua dove gli oltre centocinquanta atleti, provenienti da tutto il mondo, hanno aspettato a lungo che entrasse il vento giusto cercando di individuarne i ritmi. Il segnale di avviso per la partenza di oggi previsto per le ore 14 è infatti scattato due ore dopo. Per tutta la mattinata a farla da padrone è stato il vento di grecale. La sua rotazione necessaria per scendere in acqua è sopraggiunta a pomeriggio inoltrato, e dalla sponda del lago, prospiciente il circolo velico Planet Sail che ospita il campionato mondiale, le oltre ottanta vele hanno iniziato la loro competizione. In lontananza i tuoni presagivano un’altra giornata di temporale che alla fine, per fortuna, non è arrivata scongiurando lo scenario di ieri, quando gli oltre trenta nodi di vento e la pioggia battente hanno costretto le barche a guadagnare velocemente e con difficoltà la riva.

“L’inizio del campionato -spiega Vincenzo Losito, presidente della classe nazionale membro della classe 470 internazionale- ha dimostrato le caratteristiche per cui è stato scelto questo lago come campo di regata per il mondiale juniores. Il meteo ieri ci ha regalato una tempesta dove tutti gli equipaggi anche se juniores hanno evidenziato una arte marinaresca degna di nota. E le capacità di questi giovani sono emerse anche oggi. Ma soprattutto ho notato sul campo di regata qualche spunto da parte di due equipaggi italiani che per la prima volta si sono presentati con il 470. Il team Arianna Passamonti-Giulia Fava e quello formato da Demetrio Sposato e Gabriele Centrone provenienti dalla classe 420 potrebbero anticipare qualche bella sorpresa per la classe olimpica e per il loro futuro di atleti professionisti”.

“Per tutta la giornata c’è stato un grande fermento nell’organizzazione -precisa Marco Midolo, direttore sportivo del circolo velico Planet Sail e Race manager in questo campionato- che cercherà di recuperare la seconda prova che non si è potuta disputare nella giornata di ieri. Considerato il livello molto alto dei partecipanti e le condizioni incerte del campo di regata ci aspettiamo dure battaglie per queste prime fasi di qualificazione che determinerà la divisione delle attuali batterie maschili in ‘gold’ e ‘silver’. Mentre i team femminili continueranno a gareggiare in flotta unica”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background