Vela: Mondiale juniores 470, tempo ancora beffardo a Bracciano  

Scritto da il 23 agosto 2018

Mondiale juniores 470, tempo ancora beffardo a Bracciano

Pubblicato il: 24/08/2018 17:59

Tempo beffardo sul lago di Bracciano in occasione della quarta giornata del campionato mondiale juniores 470. Dopo la brutta giornata di ieri, quando sono saltate tutte le prove previste, alle 15.30 le ottanta barche si sono posizionate al centro del lago nei pressi del campo di regata in attesa della prima partenza.

La flotta ha iniziato la gara intorno alle 16.30 ma per il vento incostante sono state annullate le due partenze chiamate dal comitato di regata, attendendo in acqua condizioni migliori per un terzo tentativo. Allo stato attuale conducono le classifiche i francesi Machetti – Dantes seguiti dai tedeschi Gottlich- Klasen e dal team spagnolo Noguera – Davila. Sono comunque distanziati di poco fra di loro i primi dieci della classe maschile. Mentre il campionato femminile è invece condotto dalle tedesche Dahnke – Winkel seguite dai due team israeliani Willach Bilia e Korn- Tibi.

Quarti entrambi gli equipaggi italiani Ferrari-Calabrò e Di Salle-Dubbini che hanno qualificato l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo nel 2020. Entrambi gli equipaggi sono fra i favoriti di questo campionato.

“Sorprendenti le condizioni meteo, inusuali temporali e piogge come sul territorio romano non si vedevano da oltre trent’anni. Siamo comunque sicuri che concluderemo un buon campionato con almeno otto prove per tutte le flotte così da assicurare l’accesso alla medal race, prevista per domenica prossima, ai migliori equipaggi che hanno saputo interpretare al meglio queste difficili condizioni meteo”, dice Giuseppe D’amico, presidente della Fiv regionale e uno dei giudici internazionali di questo campionato.

In mattinata al circolo velico Planet Sail che ospita il mondiale si è tenuto un talk show organizzato dall’Ente Parco sulle tematiche ambientali del lago. Sono intervenuti Dimitris Dimou, presidente classe 470 internazionale, Francesco Ettorre, presidente della Fiv, Giuseppe D’Amico presidente regionale della Fiv, Vincenzo Losito, presidente della classe 470 nazionale e Daniele Badaloni direttore del parco naturale di Bracciano e Martignano.

“La Fiv è in in linea con il concetto di world sailing – precisa Ettorre – dove si evidenza una forte attenzione alla salvaguardia dell’ambiente in quanto spesso rappresenta il nostro campo di gara e soprattutto ciò che noi viviamo quotidianamente. Questa è una zona di regata particolarmente ambita anche per le sue bellezze paesaggistiche”. E ad un anno dalla crisi idrica che non pochi problemi ha creato a livello ambientale ogni intervento che assicuri la salvaguardia dell’ambiente diventa fondamentale. “Il lago mantiene intatto il suo splendore e la sua fruibilità – sottolinea Badaloni– e promuoverlo sostenendo iniziative capaci di valorizzarlo e preservarlo è il nostro principale impegno”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background