Vela: Mondiale juniores 470, team azzurri protagonisti a Bracciano  

Scritto da il 24 agosto 2018

Mondiale juniores 470, team azzurri protagonisti a Bracciano

Pubblicato il: 25/08/2018 17:33

Finalmente giornata di grande vela nel quinto appuntamento del campionato mondiale juniores 470 a Bracciano, caratterizzato da una rimonta tutta azzurra. Dopo quattro giorni difficili, dove il vento e la pioggia hanno spazzato via le regate, le condizioni meteo hanno consentito le tre partenze previste per oggi.

I team italiani hanno forzato fino a rosicchiare punti agli avversari e arrivare a una conclusione tutta tricolore degli equipaggi Ferrari-Calabrò e Di Salle-Dubbini, gli stessi che in Danimarca due settimane fa hanno qualificato l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. In cima alle classifiche maschili di questo campionato ci sono i francesi Machetti-Dantes per la terza giornata consecutiva. Secondi gli italiani Ferrari-Calabrò, seguiti dall’equipaggio tedesco Gottlich-Klasen.

Tra i team femminili guidano le italiane Di Salle-Dubbini seguite dalle tedesche Dahnke-Winkel, finite in seconda posizione davanti alle francesi Amar-Riou.

Nella medal race di domani entrambi gli equipaggi italiani puntano al titolo o almeno al podio. “Eravamo qui per vincere, ora ce la metteremo davvero tutta – dice Gilio Calabrò -. Finora è stato un campionato pesante per noi. Le condizioni meteo non ci hanno affatto aiutato. Stesso scenario anche in Danimarca dove però, alla fine, abbiamo qualificato l’Italia a Tokyo. Ci aspettavamo una giornata di vento come questa e per fortuna è arrivata. Non è stato facile recuperare ma alla fine ce l’abbiamo fatta spinti da un lago davvero formidabile e da una grande voglia di vincere ancora”.

Domani nel pomeriggio al circolo velico Planet Sail la medal race alla quale parteciperanno gli equipaggi migliori di questo inusuale mondiale. “Un campionato davvero particolare per le inusuali condizioni meteo – sottolinea Dimitris Dimou, presidente della classe 470 internazionale – e che ha messo a dura prova le capacità tecniche degli equipaggi. Tutti gli atleti hanno dimostrato di essere comunque molto preparati. Il campo di regata stesso ha richiesto attenzioni costanti soprattutto perché in questi giorni ha subito molti cambiamenti. Nulla è ancora definito i regatanti si giocano tutto domani nella prova che precede quella della medal race”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background