Incidente per Alonso, Vettel trionfa  

Scritto da il 25 agosto 2018

Incidente per Alonso, Vettel trionfa

(Afp)

Pubblicato il: 26/08/2018 15:36

Pauroso incidente subito dopo la partenza del Gp del Belgio di F1 e safety car in pista. Alla prima curva dopo il rettilineo Hulkenberg non ha frenato in tempo e ha tamponato violentemente la McLaren di Alonso che è volata sulla monoposto di Leclerc ed è finita fuori pista. I piloti sono rimasti miracolosamente indenni.

La Ferrari di Sebastian Vettel ha vinto il Gp del Belgio di F1 sul circuito di Spa-Francorchamps. La Rossa del tedesco dopo aver preso la testa della gara in avvio ai danni della Mercedes di Hamilton, prima della safety car per l’incidente ad Alonso, non l’ha più lasciata, riuscendo ad uscire dai box dopo il cambio gomme davanti a Verstappen, che non si era ancora fermato, ed Hamilton che ha poi superato la Red Bull ma senza riuscire poi ad impensierire la Ferrari. Vettel nel prossimo Gp di Monza partirà da -17 da Hamilton.

Vettel dopo la sosta ai box ha iniziato ad incrementare sempre di più il vantaggio sulla Mercedes di Hamilton che ha poi chiuso in seconda posizione. Terzo posto per la Red Bull di Max Verstappen. Ottimo quarto posto invece per la Mercedes di Valterri Bottas partito dal fondo della pit-lane che consente alle Frecce d’Argento di allungare a +15 sulle Ferrari nella classifica costruttori. Buona gara anche per le Racing Point Force India, con Sergio Perez che ha chiuso al quinto posto ed Esteban Ocon al sesto. Hanno chiuso la top ten le Haas di Grosjean settimo e Magnussen ottavo, mentre chiude al nono posto la Toro Rosso di Gasly e al decimo la Sauber di Ericsson. Hanno chiuso in anticipo la gara Hulkenberg, Alonso e Leclerc subito dopo l’incidente al via, e poi Raikkonen e Ricciardo che ne hanno subito le conseguenze pochi giri dopo.

VETTEL, ORA CON OTTIMISMO A MONZA – “Grandissima partenza. Lewis mi ha spinto sulla sinistra ma sapevo che avevo una possibilità di passarlo sulla collina e ci ho provato ed è andata meglio. Il tempismo è stato perfetto e l’ho gestita bene. Con la Safety Car si è un po’ rivoltata la situazione, ma sono ripartito bene e la gara è stata lineare. Lewis ha spinto molto dopo il primo stint, ma è rimasto tutto sotto controllo. Nel secondo stint sono riuscito a controllare il passo ed è andata tutto bene”. Sono le parole del tedesco Sebastian Vettel dopo la vittoria nel Gp del Belgio di F1. “Ho tenuto Lewis lontano, anche nel traffico sono stato abbastanza fortunato, però lui poi non spingeva più di tanto ed ho potuto rilassarmi un po di più. Mi sono goduto questa gara negli ultimi 15 giri, guardiamo con ottimismo a Monza”, ha aggiunto il ferrarista.

HAMILTON, HANNO TROVATO QUALCHE ‘TRUCCO SPECIALE’ – “Congratulazioni a Seb, ho fatto tutto il possibile ma non potevamo fare di più – ha detto il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton -. Sul rettilineo quando mi ha superato non l’ho neanche visto, dobbiamo recuperare il terreno perduto. Pensavo di avere una chance sulla chicane, ma hanno trovato qualche ‘trucco speciale’ nella loro macchina e sarebbe stato impossibile superarli di nuovo”.

ARRIVABENE, TRUCCO SPECIALE? NOI MAGHI DELL’ASCIUTTO – “Hamilton ha detto che abbiamo trovato qualche ‘trucchetto speciale’? Ieri definivano Hamilton come ”il mago della pioggia”, si vede che il nostro trucchetto è che siamo i maghi dell’asciutto”. Così il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene ai microfoni di Sky Sport F1, al termine del Gran Premio del Belgio. Una vittoria che è il modo migliore per scatenare la marea rossa a Monza. “Assolutamente, abbiamo sempre bisogno del pubblico, che ringraziamo per averci sempre seguito. A Monza avremo il 12esimo uomo e quindi ci contiamo molto. Come troveremo Kimi a Monza? Non è tanto la questione di essere aggressivi, bisogna arrivare a Monza carichi ma sereni. Con la cattiveria non si risolve nulla, bisogna anche sorridere un po’ di più e stare sereni, a partire da me”. Qualche sorriso viene anche dai complimenti ricevuti dalle altre scuderie. “Questa è una squadra fantastica, a volte facciamo ancora degli errori, come anche i piloti, ma siamo persone e non robot. Che controllino pure la nostra macchina, sentivo che Hamilton diceva che c’era qualcosa di magico nella nostra macchina. Lui è stato magico ieri, noi siamo stati magici oggi in gara. È bene che Hamilton guardi la nostra macchina, perché non è inferiore alla loro. A Monza la battaglia continua, ma con tranquillità e con il sorriso”, ha aggiunto Arrivabene.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background