Berlusconi sente Salvini  

Scritto da il 27 agosto 2018

Berlusconi sente Salvini

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 28/08/2018 19:59

Dopo il Ferragosto in Sardegna, Silvio Berlusconi ha scelto la villa in Provenza, a Valbonne, della primogenita Marina per gli ultimi scampoli di ferie prima dell’autunno caldo. Il Cav, raccontano, sarebbe preoccupato per il Paese, che vede sempre più alla deriva, soprattutto per l’incapacità a governare dei Cinquestelle che alimentano solo odio sociale, rancore.

L’esecutivo giallo verde non lo convince proprio, soprattutto sul fronte dei conti pubblici. E poi ci sono segnali negativi che arrivano per chi vuole investire nel Belpaese. Il presidente di Fi segue da vicino anche l’acceso dibattito sull’emergenza migranti, dove si fanno sentire gli strascichi del caso Diciotti con il ministro dell’Interno-leader della Lega indagato per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. Ieri, riferiscono fonti azzurre, il Cav ha sentito Matteo Salvini per tornare a ribadire la sua vicinanza e ricordargli cosa significa avere a che fare con certa magistratura e sentirsi sempre sotto attacco.

Il leader azzurro avrebbe quindi invitato l’alleato ad avere pazienza e a prendere esempio da lui. Oggi, a Milano, Salvini ha incontrato Viktor Orban, capo fila dell’ala più oltranzista in Europa. Sicuramente, raccontano, avranno fatto piacere a Berlusconi le parole di stima del primo ministro ungherese (”Come amico in Italia ho Berlusconi, gli ho chiesto il permesso di incontrare Salvini”), che peraltro è esponente del Ppe, che resta la stella polare di Forza Italia in Europa.

Forza Italia, intanto, resta un partito diviso tra i filosalviniani e gli oltranzisti berlusconiani, con il vicepresidente Antonio Tajani, che cerca di mediare e punta a riconquistare l’elettorato moderato per creare un’alternativa al blocco sovranista. Gli azzurri provano a ripartire ai primi di settembre con i tradizionali appuntamento di ‘Everest’ a Giovinazzo (il ‘campus’ promosso da Maurizio Gasparri) e la manifestazione ‘L’Italia e l’Europa che vogliamo’, di Fiuggi (la ‘tre giorni’ 21-23 organizzata ogni anno da Tajani, giunta alla settima edizione).


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background