Migranti della Diciotti in serata a Rocca di Papa  

Scritto da il 27 agosto 2018

Migranti della Diciotti in serata a Rocca di Papa

(Afp)

Pubblicato il: 28/08/2018 15:40

I migranti sbarcati dalla nave Diciotti, partiti da Messina, in serata arriveranno a Rocca di Papa, la struttura gestita da ‘Mondo migliore’ sui colli romani. “Si tratta di una situazione temporanea, non è che un passaggio”, osserva all’Adnkronos don Ivan Maffeis, portavoce della Cei che dall’inizio ha seguito la trattativa con il ministero dell’Interno. I migranti della Diciotti, dunque, rimarranno pochi giorni nella struttura gestita dagli Oblati di Maria Vergine. “Ovviamente – spiega ancora Maffeis – si fermeranno qualche giorno in più quelli che riportano problemi di salute. E ci sarà da effettuare la piena identificazione di tutti”.

Come spiega il direttore dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, nel centro di Rocca di Papa c’è un presidio medico fisso e un’equipe di psicologi pronta ad offrire sostegno psicologico. “Oggi poi – spiega ancora Maffeis – ad accogliere i migranti della Diciotti ci sarà anche significativamente mons. Francesco Soddu, direttore di Caritas Italia. Sarà infatti la Caritas a valutare le varie richieste di accoglienza che stanno arrivando dalle diocesi di tutta Italia”.

La solidarietà della Chiesa non si è fatta attendere e, come conferma il portavoce della Cei, da giorni arrivano richieste di aiuto e di accoglienza dalle parrocchie di tutta Italia. Per citarne alcune, richieste di accoglienza da Brescia, da Torino, da Firenze, da Cassano all’Jonio, da Agrigento, da Bari. “Tutte le spese sostenute sono a carico della Cei”, puntualizza ancora don Maffeis che ricorda come, migranti della Diciotti a parte, la Chiesa italiana abbia già accolto dalle 26 alle 28mila persone.

Quanto alle polemiche che si sono scatenate a Rocca di Papa dopo la notizia dell’arrivo dei cento migranti della Diciotti, don Aldo Buonaiuto, animatore spirituale della Comunità Giovanni XXIII tra quanti hanno seguito la mediazione della vicenda, dice: “Si tratta di polemiche inopportune perché stiamo parlando di persone che sono soltanto di passaggio. Parliamo di persone che sono debilitate ed è giusto vengano fatti i giusti controlli ma non è giusto nemmeno strumentalizzare problemi di salute. Si tratterà di un passaggio breve”.

“Giustamente – dice ancora don Buonaiuto che è stato chiamato dal cardinale Gualtiero Bassetti a gestire la situazione – i cittadini si possono allarmare, ma poi, una volta spiegata la situazione, è giusto che si tranquillizzino perché non ci sarà nessuna invasione. Sono comunque sicuro che la maggior parte dei cittadini ha compreso: si tratta di avere solidarietà. D’altra parte, non è che si potesse procedere alla gestione di cento persone in una piazzola. La tappa nel centro gestito da Auxilium ci consentirà di orientarci per il meglio”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background