Veltroni: “E’ l’ora di una nuova sinistra”  

Scritto da il 28 agosto 2018

Veltroni: E' l'ora di una nuova sinistra

(Fotogramma)

Pubblicato il: 29/08/2018 15:23

“Il populismo, espressione comoda per indicare una politica che” al “disagio si rivolge” è “una definizione sbagliata. È destra, la peggiore destra“. Lo afferma Walter Veltroni in un passaggio di un intervento sulla “Repubblica”, nel quale analizza le cause che hanno condotto alla crescita dei partiti di destra e al contemporaneo declino delle forze di sinistra in tutta Europa.

“Definirla populista – osserva l’ex leader Pd – è farle un favore. Chiamiamo le cose con il loro nome. Chi sostiene il sovranismo in una società globale, chi postula una società chiusa, chi si fa beffe del pensiero degli altri e lo demonizza, chi anima spiriti guerrieri contro ogni minoranza, chi mette in discussione il valore della democrazia rappresentativa, altro non fa che dare voce alle ragioni storiche della destra più estrema. Altro che populismo. Qualcosa di molto più pericoloso“.

Per arginare l’avanzata di questa “destra estrema e pericolosa”, la soluzione è l’unità della sinistra su basi e programmi nuovi. “O la sinistra definirà una proposta in grado di assicurare sicurezza sociale nel tempo della precarietà degli umani o sparirà. O la sinistra – ha insistito Veltroni – la smetterà di rimpiangere un passato che non tornerà e si preoccuperà di portare in questo tempo i suoi valori o sparirà. O la sinistra immaginerà nuove forme di partecipazione popolare alla decisione pubblica, una nuova stagione della diffusione della democrazia, o prevarranno i modelli autoritari. Nelle future esperienze di governo della sinistra ci dovrà essere una più marcata radicalità di innovazione”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background