Onu: “Aung San Suu Kiy si sarebbe dovuta dimettere”  

Scritto da il 29 agosto 2018

Onu: Aung San Suu Kiy si sarebbe dovuta dimettere

(Afp)

Pubblicato il: 30/08/2018 10:03

Duro attacco dell’Alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra’ad al Hussein, alla leader di fatto di Myanmar, Aung San Suu Kyi per il suo ruolo durante la crisi della minoranza musulmana dei Rohingya. San Suu Kyi, dice al Hussein in un’intervista alla Bbc, “avrebbe dovuto dimettersi” invece di coprire l’operato dei militari, accusati in un recente rapporto Onu di avere affettuato una vera e propria pulizia etnica nei confronti dei Rohingya. Il tentativo della Nobel per la Pace di giustificare le azioni dei militari, afferma al Hussein, che è al termine del suo mandato, è stato “profondamente deplorevole”.

L’attacco arriva dopo la diffusione nei giorni scorsi dell’esito della missione d’inchiesta internazionale indipendente dell’Onu sul Myanmar, secondo cui l’esercito birmano ha commesso crimini contro i Rohingyas con un “intento genocida“, tra cui omicidio, stupro, tortura, riduzione in schiavitù, violenze contro i bambini e la distruzione di interi villaggi. Secondo gli esperti delle Nazioni Unite, il governo civile guidato da Aung San Suu Kyi non sarebeb stato in grado di proteggere le minoranze e impedire la campagna di atrocità.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background