Alleanza Gsk Ch-Smile Train per bimbi con ‘labbro leporino’  

Scritto da il 30 agosto 2018

Alleanza Gsk Ch-Smile Train per bimbi con 'labbro leporino'

(Fotogramma)

Pubblicato il: 31/08/2018 18:52

Gsk Consumer Healthcare sigla un’alleanza a favore dei bimbi con ‘labbro leporino’. L’azienda, leader nel settore della salute orale, annuncia una nuova partnership della durata di 5 anni con Smile Train, organizzazione benefica internazionale dedicata all’infanzia e specializzata nella gestione della labiopalatoschisi. Fornendo formazione e istruzione, Smile Train permette ai medici dei Paesi in cui opera di effettuare interventi chirurgici, garantendo un’assistenza completa e gratuita per restituire il sorriso ai piccoli colpiti dalla malformazione.

Ogni anno, a livello globale – ricorda una nota – un bambino su 700 nasce con labioschisi o palatoschisi, che costituiscono il principale difetto congenito in molti Paesi in via di sviluppo. Ciò significa che circa 200 mila bimbi nascono ogni anno con il cosiddetto ‘labbro leporino’, una malformazione che se non curata rende difficile la vita di chi ne è affetto. Nei Paesi in via di sviluppo, ad esempio, per il loro aspetto i piccoli pazienti sono spesso costretti a vivere ai margini della comunità. Ma non si tratta solo di una questione estetica: hanno problemi a nutrirsi, a parlare e a respirare correttamente, con ripercussioni estremamente negative sullo stato di salute generale. L’impegno condiviso di Gsk Consumer Healthcare e Smile Train vuole “fare la differenza”.

Come è successo per Jaya, nata in dicembre a Chennai, India: è stata lei la prima paziente sottoposta a un intervento finanziato da Gsk Consumer Healthcare. Sua madre Sudha era al settimo mese di gravidanza quando ha saputo che la sua bimba presentava labiopalatoschisi. Come molti altri genitori, lei e il marito Arun non sapevano di cosa si trattasse e quando Jaya è venuta alla luce soffriva di una labiopalatoschisi monolaterale completa che complicava l’alimentazione. All’età di 4 mesi, nell’aprile scorso, la piccola ha subito una prima operazione eseguita da Jyotsna Murthy, partner locale di Smile Train presso lo Sri Ramachandra Hospital. Grazie all’intervento oggi Jaya è in piena salute, e a 9 mesi sarà sottoposta a un’altra operazione per la correzione definitiva della malformazione.

“Come esperti dell’igiene e della salute orale, siamo ben consapevoli dell’importanza di avere una bocca sana – afferma Konstantinos Vossos, General Manager Area Sud Europa di Gsk Consumer Healthcare – La partnership globale avviata con Smile Train ci permetterà di garantire ai bambini affetti da labiopalatoschisi migliaia di interventi chirurgici in più e consentirà di offrire una formazione medica più capillare nelle comunità locali”. La collaborazione, infatti, “non si limiterà a un mero supporto finanziario”: mira anche a “sensibilizzare consumatori ed esperti riguardo a queste malformazioni“, e a “fornire un contributo essenziale alla salute e all’igiene orale dei pazienti. Anche i nostri dipendenti metteranno il loro tempo e le loro capacità al servizio di Smile Train, e potranno contribuire con un aiuto economico concreto tramite le donazioni”.

Per Susannah Schaefer, vicepresidente esecutivo e Ceo di Smile Train, “è un momento entusiasmante e siamo felici di dare il benvenuto a Gsk Consumer Healthcare come primario sostenitore della nostra attività. Il modello unico e sostenibile di Smile Train – precisa – consente di fornire formazione e finanziamenti per permettere ai medici locali di eseguire interventi di riparazione chirurgica della labiopalatoschisi, e di offrire un’assistenza completa presso le strutture sanitarie locali in maniera totalmente gratuita. I medici che collaborano con noi a livello locale sono presenti sul campo 365 giorni all’anno, durante i quali lavorano senza sosta per migliorare il livello di assistenza per tutti i pazienti”.

“La riparazione chirurgica della labiopalatoschisi è sicura e i risultati immediati”, assicura Schaefer. “In aggiunta, grazie ai servizi associati di assistenza a 360 gradi per la gestione del problema, come logopedia e ortodonzia – evidenzia – i bambini godono dell’opportunità di condurre finalmente una vita in salute. Tale modello verrà rafforzato dalla combinazione dell’esperienza di Gsk e di Smile Train, grazie a cui sarà possibile attingere a una nuova rete di esperti, incrementare in modo più incisivo la sensibilizzazione riguardo alla labiopalatoschisi nella popolazione pediatrica, e arrivare ad assicurare a un numero più elevato di bambini un trattamento capace di trasformare radicalmente il loro futuro”.

Uno recente studio indipendente – conclude la nota – ha quantificato il valore economico globale della chirurgia ricostruttiva dei difetti di labiopalatoschisi sulla base dei dati relativi ai pazienti trattati da Smile Train: “Per ogni intervento di riparazione di labiopalatoschisi, quantificato in un investimento di 250 dollari, 42 mila dollari vengono reimmessi nell’economia locale per effetto della possibilità offerta ai pazienti di contribuire alla produttività economica e di vivere in modo pieno e proficuo all’interno della propria comunità”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background