Piscina, i rischi per gli under 18  

Scritto da il 2 settembre 2018

Piscina, i rischi per gli under 18

(Xinhua)

Pubblicato il: 03/09/2018 13:48

I recenti fatti di cronaca riportano all’attenzione i rischi che corrono in piscina i bambini. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha emanato nel 2006 delle linee guida che dividono i rischi in tre categorie: fisici, microbiologici e chimici. Tra i rischi fisici, spiegava qualche tempo fa all’AdnKronos Salute il pediatra Italo Farnetani, “il più frequente è che il bambino scivoli e si ferisca. In genere sono ferite lievi, che non necessitano punti di sutura ma che comunque devono essere valutate dal medico”.

Molto basso è invece il rischio tetano sia perché il vaccino è obbligatorio sia per le modalità di trasmissione del batterio. Bassa anche, grazie ai sistemi di disinfezione, la casistica di rischi microbiologici che possono riguardare infezioni gastroenteriche e l’otite esterna. Secondo l’esperto è “il rischio chimico quello da tenere più in considerazione”. “Con l’affollamento degli impianti nella stagione calda, infatti – spiega -, aumentano anche i livelli di cloro nell’acqua, e si rischiano irritazioni per pelle e occhi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background