“Raggiunto accordo per cessate fuoco a Tripoli”  

Scritto da il 3 settembre 2018

Caos Libia, 50 morti negli scontri a Tripoli

Immagine d’archivio (Xinhua)

Pubblicato il: 04/09/2018 15:02

E’ salito ad almeno 50 morti, tra cui civili, il bilancio delle vittime degli scontri tra gruppi rivali a Tripoli. Ad aggiornare il bilancio è stato il ministero della Sanità libico, spiegando che ai morti si aggiungono anche almeno 138 feriti.

E’ prevista per oggi alle 14, ora locale, la riunione convocata dalla Missione di supporto delle Nazioni Unite in Libia (Unsmil) con tutte le milizie protagoniste degli scontri per un ”dialogo urgente sulla situazione della sicurezza”.

SMENTITA AMBASCIATA USA – Intanto l’ambasciata Usa ha smentito la notizia di un incendio riferita dal portale di notizie libico ‘Al Wasat’ che ha citato il portavoce dell’apparato libico per il soccorso e le emergenze, Osama Ali. “L’ex compound dell’ambasciata Usa in Libia a Tripoli non è stato interessato dall’incendio di un serbatoio di carburante, avvenuto nelle vicinanze” si legge su Twitter. L’ambasciata statunitense in Libia è chiusa dal luglio 2014. Tutti i suoi servizi vengono svolti dall’ambasciata a Tunisi.

LA POSIZIONE DELL’UE – I Paesi membri dell’Unione Europea “mantengono una posizione unita” sulla Libia. Lo ha detto una portavoce della Commissione Ue, Maja Kocijanic, rispondendo tra l’altro a una domanda sulle accuse dell’Italia alla Francia. “L’Alto rappresentante Federica Mogherini ha avuto ieri un colloquio telefonico con il rappresentante dell’Onu per la Libia, Ghassam Salamé”, ha ricordato la portavoce, ribadendo “il pieno sostegno dell’Ue, concordato da tutti i Paesi membri, per arrivare ad una soluzione duratura della crisi in Libia”, nella convinzione che “solo un processo politico può portare ad una soluzione stabile, complessiva e sostenibile” della crisi. Kocijancic ha ricordato che “i Paesi membri discutono regolarmente” della crisi in Libia “nel contesto di questi sforzi e mantengono una posizione unita su questo”. A quanto apprende l’Adnkronos, Salamé riferirà domani al Consiglio di sicurezza dell’Onu sugli ultimi sviluppi della situazione a Tripoli, in collegamento dalla capitale.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background