Bassora in fiamme  

Scritto da il 6 settembre 2018

Bassora in fiamme

(Foto Afp)

Pubblicato il: 07/09/2018 10:44

Non si placano le proteste e gli scontri a Bassora, città petrolifera dell’Iraq meridionale teatro da mesi di manifestazioni contro la mancanza di servizi, la disoccupazione e la corruzione. Negli scontri nella notte con le forze di sicurezza – ha riferito il ministero iracheno della Sanità – un manifestante è morto e altri 30 sono rimasti feriti.

Le autorità, a causa dei gravi incidenti, hanno dichiarato il coprifuoco. La misura sarebbe dovuta entrare in vigore già ieri pomeriggio, ma era stata cancellata a causa della presenza di numerosi manifestanti nelle piazze e nelle strade che ne rendevano molto difficile l’applicazione.

Nel corso delle proteste a Bassora, secondo quanto riferito dall’emittente ‘Rudaw’, sono stati bruciati locali appartenenti all’Organizzazione Badr, principale gruppo all’interno delle Forze di Mobilitazione Popolare, le milizie sciite determinanti nella lotta all’Is, e al Partito Dawa del vice presidente Nouri al-Maliki. E’ stata incendiata, inoltre, la sede di Firat Tv, ritenuta vicina al politico sciita Ammar al-Hakim.

Nelle proteste dell’ultima settimana degenerate in scontri con le forze di sicurezza sono morte nella provincia di Bassora almeno otto persone.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background