“Di Battista a orologeria”, esplodono i social  

Scritto da il 10 settembre 2018

Di Battista a orologeria, esplodono i social

(Fotogramma)

Pubblicato il: 11/09/2018 13:04

Alessandro Di Battistaentra a gamba tesa nel dibattito sui 49 milioni della Lega. E, come spesso accade a ogni intervento, i social esplodono. Tra i classici tweet di apprezzamento e di insulti, le parole dell’ex deputato grillino non solo fanno emergere qualche divisione fra militanti pentastellati e del Carroccio, ma diventano anche occasione per un’analisi da parte degli utenti sulle strategie interne alla comunicazione M5S. Per molti, infatti, gli interventi del cinquestelle ora in trasferta in Guatemala farebbero parte di un “preciso gioco delle parti”, messo in atto “guarda caso sempre nei momenti di difficoltà del Movimento”. Interventi “studiati a tavolino”, dicono, per “accontentare tutte le anime del partito e non perdere voti da una e dall’altra parte”. “Parole a orologeria”, insomma, per “calmare le acque” a cinque stelle.

Accanto a quanti plaudono al “Dibba nazionale” – che incarnerebbe “onestà e coerenza fatta a persona” e che “ha ragione da vendere” perché “nessuno è sopra la legge” e “le sentenze si rispettano. Solo così dimostreranno di essere diversi dal Pd e da Berlusconi” -, ecco quindi spuntare anche quelli che notano come il M5S abbia “rispolverato il (finto) bad boy dal Guatemala con furore. Una botta al cerchio (Di Maio) ed una alla botte (Di Battista). In sintesi, tutti (loro) contenti”. E ancora: “Nel momento di difficoltà del M5S per l’alleato imbarazzante si rispolvera il duro e puro Di Battista, la fiction continua e gli autori – ironizzano – lavorano“. “Chissà perché – si domandano ancora – quando la base mugugna, fanno intervenire Di Battista“, mentre in molti ipotizzano come Di Maio in realtà non avrebbe “i coglioni per dire a Salvini quello che vorrebbe dirgli e allora glielo fa dire da Di Battista”. In ogni caso, la strategia sarebbe chiara: “Quando c’è bisogno di apparente sinistra, spunta Fico. Quando c’è bisogno del purista ed intransigente (destra pura), spunta Di Battista. Un movimento – sintetizzano – per tutte le stagioni”.

Ma non è tutto. Fra gli utenti sono diversi quelli che, in nome dell’unità di governo, invitano il pentastellato alla prudenza. “Serve coesione amico non benza su fuoco”, scrivono, consigliando al “nostro Ale” di “non farti fregare” e di ascoltare durante le interviste “attentamente l’interlocutore” per guidare “te la discussione sulle questioni di fondo” senza cascarci “con tutte le scarpe” come ieri dalla Gruber. “Amico di tante battaglie”, lo chiamano inoltre, ipotizzando delusi come l’intervento possa essere stato un aiuto “al Pd” invece che alla “Lega di Salvini, nostri compagni di Governo. La faccenda dei 49mln – del resto – è roba sporca tirata fuori dal Pd per dividere un Governo eletto”. Che fare quindi? “Pesare le parole” e “centellinare” gli interventi, consigliano i più: “La tua onestà – spiegano – è troppo per l’Italia e noi dobbiamo durare 5 anni. Quando sarai premier spazzerai via tutto ma per ora – ammoniscono -evita scontri: Salvini ci serve”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background