Manovra, Tria: “Favorevole a taglio Irpef” 

Scritto da il 10 settembre 2018

Manovra, Tria: Favorevole a taglio Irpef

(FOTOGRAMMA/IPA)

Pubblicato il: 11/09/2018 12:39

“Bisogna vedere le compatibilità di bilancio ma sono molto favorevole a partire” con “un primo accorpamento e una prima riduzione delle aliquote sui redditi familiari“. Lo ha affermato il ministro dell’Economia Giovanni Tria, intervenendo Summer School di Confartigianato, aggiungendo che “la flat fax va finanziata con le tax expenditures”, anche se “un processo complesso e che richiede tempo”.

“Bisogna trovare gli spazi in modo graduale” ha precisato Tria, ricordando come “oggi c’è una complessità di aliquote, aliquote alte e una massa di Tax expenditures. Non si capisce mai chi vince e chi perde”.



TAP E TAV –
Inoltre, ”spero che si facciano, che si sblocchino, che ci sia una soluzione anche perché si tratta di grandi collegamenti internazionali” dice il ministro dell’Economia parlando delle infrastrutture Tav e Tap.



DEBITO
– E, ancora, bisogna ”continuare la riduzione debito pil”. In realtà dovremo ”iniziare, siamo nella stabilizzazione” e ”nell’anno in corso ci sarà una correzione dello 0,1%, poi ”vediamo gli ultimi dati”.

REDDITO CITTADINANZA – Sul reddito di cittadinanza, inoltre, “il problema è come lo si disegna”: bisogna ”valutare qual è il costo addizionale” dice Tria. ”Si tratta di disegnarlo in modo che abbia effetti positivi – osserva – il reddito di cittadinanza aiuta la crescita se è disegnato bene, bisogna strutturarlo in modo da non creare disincentivi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Prossimo Articolo

Abisso Roma, altro ko  


Thumbnail
Articolo Precedente

Marquez re di Aragon  


Thumbnail

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background