Fiducia sul Milleproroghe, bagarre alla Camera  

Scritto da il 11 settembre 2018

Fiducia sul Milleproroghe, bagarre alla Camera

(Fotogramma)

Pubblicato il: 12/09/2018 13:01

Il Pd ha occupato i banchi del governo in aula a Montecitorio, per protestare contro l’apposizione della fiducia sul decreto Milleproroghe, la prima del governo giallo-verde, che gli esponenti dem ritengono illegittima. La fiducia, infatti, autorizzata dal Consiglio dei ministri del 24 luglio scorso è stata messa su un testo che l’organo di governo non aveva ancora approvato e che è stato varato il giorno dopo 25 agosto. La ‘chiama’ inizierà domani a partire dalle 12,40. Alle 11,15 le dichiarazioni di voto sul decreto. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Non è stata fissata, invece, una data per il voto finale in assenza di un’intesa tra maggioranza e opposizione.

Al termine della seduta e mentre la capogruppo che dovrà stabilire tempi e modi di svolgimento della fiducia era in corso, un gruppo di deputati Pd sono rimasti in aula e si sono seduti sui banchi del governo. Un atto, come ha spiegato Roberto Giachetti, illegittimo perché viziato da una irregolarità formale. “Le consiglio di consultare il presidente Fico – ha premesso il deputato Pd rivolgendosi alla presidente di turno Maria Edera Spadoni (M5S) – le ricordo che la fiducia deve essere motivata e deve essere relativa a un dato provvedimento e non sui titoli dei provvedimenti ma su un testo licenziato dalle commissioni di merito”.

“Non si può quindi mettere la fiducia – autorizzata, lo ricordo il 24 luglio – su un testo approvato lunedì scorso dalla Commissione, perché il testo, rispetto a quello varato dal governo, è cambiato per via dei voti in commissione e l’approvazione di diversi emendamenti. Sui vaccini, ad esempio, il testo ha subito ben tre variazioni. La fiducia del Cdm non può riferirsi al testo della Camera. Le suggerisco quindi – ha concluso Giachetti – di consultare il presidente Fico perché riteniamo che la proceduta adottata sia gravemente viziata“.

“Il #Governo ha posto in #CdM la fiducia il 24/7 ma il testo è stato deliberato il 25/7. Stanno calpestando qualsiasi cosa si contrapponga al loro #potere”, ha attaccato Emanuele Fiano via Twitter.

E ancora la dem Alessia Morani: “La questione di fiducia appena posta da Fraccaro è illegittima. Non è stata deliberata dal Consiglio dei Ministri. Abbiamo chiesto l’intervento del Presidente della Camera perché è inaudito quello che sta succedendo. Non è mai successo prima. Mai”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background