Rutelli lancia ‘Videocittà’, dalle periferie al Senato”  

Scritto da il 12 settembre 2018

Rutelli lancia 'Videocittà', dalle periferie al Senato

Pubblicato il: 13/09/2018 17:10

“Si, lo ammetto, forse abbiamo ‘esagerato’ ma credo che sarà un problema, a Roma maggiore è l’offerta di spettacolo, di cultura, maggiore è il consumo”. Francesco Rutelli (presidente dell’Anica), ideatore di ‘Videocittà’, sorride, ammette che la sua creatura è cresciuta al di là delle aspettative e, con un pizzico di compiaciuta preoccupazione, afferma che sta continuando a crescere. La ricetta dell’iniziativa, che invaderà Roma dal 19 al 28 ottobre, incrocia Cinema 4.0, Fashion, Video Arte, Video Factory, Unconventional Cinema, Videomapping al centro di numerose masterclass, eventi e appuntamenti di aggregazione che vedranno come protagonisti alcuni tra i più importanti brand del panorama internazionale della moda; premi Oscar e rappresentanti del mondo del cinema e della televisione in Italia e all’estero; stelle nascenti e già affermate dei nuovi mondi degli youtubers; le voci dei giovani talenti del nostro Paese e degli artisti che popolano il dietro le quinte delle industrie italiane dell’audiovisivo. In altre parole 37 masterclass, 42 location, 50 partner, 68 Eventi in 10 giorni.

“Sembra un po’ da pazzi un programma così vasto ma quando abbiamo iniziato eravamo una ‘start up’, nessuno sapeva cosa si sarebbe davvero concretizzato, ora ogni giorno qualcuno ci chiama per proporci qualcosa in più”, racconta Rutelli che oggi ha partecipato ad una prima, sommaria, presentazione mentre quella con il programma definitivo, appunto con “ulteriori novità”, sarà a inizio ottobre. Per ora c’è anzitutto “una formula economica importante, un avvenimento che vale circa un milione e mezzo di euro, con la partecipazione molto rilevante dei privati insieme all’appoggio dei partner pubblici. Grazie a tutto questo potremo proporre Roma come luogo unico e internazionale di creatività artistica, artigianale e tecnologica, con location che andranno dalle sale cinematografiche oltre il Grande Raccordo Anulare al Senato, anzi ai due senati, quello della Roma antica e quello della Repubblica Italiana”.

Tra le iniziative più emblematiche della contaminazione tra generi è proprio quella che verrà presentata presso il Senato della repubblica: ‘The Living Room Candidate’, una raccolta inedita in Europa di oltre 300 spot pubblicitari, per un totale di oltre 480 minuti, prodotti da tutti i candidati (democratici, repubblicani e indipendenti) alle elezioni Presidenziali Americane, dal 1952 ad oggi. Uno straordinario documento, in collaborazione con il Museum of the Moving Image di News York. “E’ la prima volta che quedsto materiale viene visto in Europa e ci saranno i sottotitoli in italiano”, specifica Rutelli, a scanso di proeccupazioni del pubblico poco anglofono. Le date di ‘Videocittà’ (19-28 ottobre) coincidono quasi perfettamente con quelle della prossima Festa del Cinema di Roma (18-28 ottobre) ma le due iniziative, secondo Rutelli possono tranquillamente procedere in parallelo, senza sovrapporsi e anzi integrandosi reciprocamente: “Loro sono soprattutto film, noi tutto il resto e comunque sarà un po’ come per i milanesi ‘Salone del mobile’ e ‘Fuorisalone’, una ‘fertilizzazione’ diffusa della città, non una sovrapposizione”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background