Disse “Lega razzista”, Kyenge a processo  

Scritto da il 13 settembre 2018

Disse Lega razzista, Kyenge a processo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 14/09/2018 16:48

L’eurodeputata Pd Cecile Kyenge a processo a Piacenza per diffamazione, querelata dal segretario e leader del Carroccio Matteo Salvini. A darne notizia è la stessa dem – sotto accusa per aver detto “la Lega è razzista” – che sul suo profilo Facebook ha condiviso alcune affermazioni fatte da esponenti leghisti nel corso degli anni, chiedendo ai lettori di giudicarle.

“Oggi a Piacenza: Salvini mi cita in tribunale, perché ho detto che la Lega è razzista. Secondo voi lo è? Giudicate voi“, scrive infatti Kyenge, che ha quindi condiviso alcuni virgolettati leghisti: “Senti che puzza, scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani” (Matteo Salvini, 2009); “Quando vedo la Kyenge penso ad un Orango” (Roberto Calderoli, 2013); “Crediamo sia giunto il momento di prevedere sul treno degli appositi vagoni per extracomunitari, e delle carrozze riservate ai poveri italiani” (Erminio Boso e Sergio Divina, 2003); “Questo è un governo del bonga bonga” (Mario Borghezio, 2013).

L’accusa nei miei confronti – continua Kyenge – è paradossale: negare le dichiarazioni razziste degli esponenti leghisti è negare la realtà“. E in un post scriptum l’europarlamentare sottolinea: “Ho deciso di partecipare responsabilmente all’udienza, potevo scegliere di utilizzare l’immunità ma trovo giusto essere qui. Salvini – conclude – non c’è”.

Salvini e la Lega si sono costituiti parte civile al processo: al centro del dibattimento, la frase pronunciata dall’ex ministro dell’Integrazione in un comizio dell’8 agosto 2014 a Fontevivo (Parma). Questa mattina, al processo, non sono state accolte le eccezioni della difesa che si opponeva all’ammissione delle parti civili. La difesa ha chiesto di poter sentire (quali parti coinvolte nel processo) sia l’esponente dem che il ministro dell’Interno. Il responsabile del Viminale è difeso dall’avvocato Claudia Eccher.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background