“Ha picchiato a morte pornostar”, è caccia a Barbablu  

Scritto da il 17 settembre 2018

Ha picchiato a morte pornostar, è caccia a Barbablu

Immagine di repertorio (Afp)

Pubblicato il: 18/09/2018 13:45

Avrebbe picchiato a morte una pornostar e aggredito ben quattro prostitute. Per questo, l’ex executive di Gazprom e ‘golden boy’ russo figlio di un tycoon Andrey Demenkov è ricercato dalla polizia, che per la violenza delle azioni lo ha soprannominato ‘Barbablu’. A riportare la notizia è il Daily Mail.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, il 32enne Demenkov avrebbe infatti ucciso colpendola oltre cento volte con un oggetto a puntaOlga Kudrova, 21enne madre di un bimbo di un anno, indicata dalla polizia come escort e attrice di film per adulti. Dal rapporto forense, inoltre, la donna avrebbe subito anche un tentativo di annegamento prima di morire per un colpo fatale alla tempia. Il corpo senza vita della giovane – che ai parenti aveva descritto il presunto assassino come la persona che amava – è stato ritrovato nell’appartamento di San Pietroburgo di Demenkov dal padre del presunto assassino, il tycoon Valery Demenkov, messo in allarme dal silenzio prolungato del figlio.

Nello stesso appartamento, riferisce ancora il quotidiano inglese che riporta le accuse della polizia, l’uomo avrebbe sequestrato nel luglio scorso un’altra donna, “picchiata più volte” durante la prigionia. Ma non è tutto: sempre a luglio altre quattro donne, tutte prostitute, sarebbero state aggredite e gravemente ferite dall’ex di Gazprom, con costole e gambe rotte in conseguenza del violento attacco. In precedenza, Demenkov era già stato condannato per aver rapito un’amica e averla sottoposta a un “calvario” lungo quattro giorni, che ha incluso anche la “tortura”. La donna, spiega ancora il Daily Mail, era poi riuscita a fuggire “per miracolo” e a salvarsi dopo essere riuscita ad avvisare i vicini. Dopo essersi “pentito” davanti alla Corte per l’episodio di violenza, l’uomo era però stato messo in libertà vigilata.

La polizia ha intanto lanciato un avvertimento sull’uomo, definendo Demenkov un pericolo per le donne: “Stiamo cercando un criminale – ha detto una fonte della polizia -, ma in effetti è una sorta di Barbablu”. Il fuggitivo è ora al centro di una imponente caccia all’uomo.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background